Toyota Mirai: il futuro è già qui

La Toyota Mirai premiata dai tedeschi del CAM come novità ingegneristica del 2015 nel settore Automotive. Il suo asso nella manica l’unità propulsiva ad idrogeno ad emissioni zero.

Il CAM (Center of Automotive Managment) è un istituto indipendente di ricerca nel settore auto e mobilità in generale di Bergish Gladbach, in Germania. Ogni anno premia le novità ingegneristiche più innovative dei diversi settori. Quest’anno sul gradino più alto del podio è salita la Toyota Mirai, prima vettura di serie a idrogeno, e pertanto a zero emissioni.

Importante elemento di distinzione nella Toyota Mirai sono le celle a combustibile di cui è equipaggiata che alimentano il motore elettrico. Il pacco celle in dotazione trasforma l’idrogeno in elettricità destinandola al motore elettrico da 155 CV (114 kW), più che sufficienti per consentire alla berlina nipponica una guida brillante in ogni condizione d’impiego.

Il CAM ha ritenuto l’unità propulsiva della Toyota Mirai l’innovazione più importante degli ultimi dieci anni. La più straordinaria invenzione delle oltre 8.000 novità presentate tra il 2005 e il 2015 nel settore automotive.

La Toyota Mirai si impone sulla Tesla Model S, la berlina elettrica ad alte prestazioni californiana. Toyota completa il successo con il terzo posto conquistato dalla Prius PHEV, l’ibrida plug-in che ora può ricaricare le batterie elettriche attraverso una qualsiasi normale presa di corrente.

La Toyota Mirai è già in vendita in Giappone dallo scorso dicembre a un prezzo di listino di 7.236 mila yen (53 mila euro circa). Nelle prossime settimane sarà disponibili anche in quei Paesi europei dove esiste una sufficiente rete di rifornimento come Germania, Danimarca e Regno Unito. Il prezzo dovrebbe situarsi intorno ai 65.000 euro.

ultimo aggiornamento: 05-10-2015

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X