Toyota Yaris 2016: più appeal

Nuovi colori, tappezzerie e finiture per la nuova Toyota Yaris 2016, presentata ufficialmente al Salone di Francoforte

Si capisce senza difficoltà lo sforzo della Casa giapponese per rendere più accattivante la nuova Yaris (presentata ufficialmente al Salone di Francoforte): il mercato del segmento B, e ovviamente le vendite corrispondenti, sono in continua crescita, sin dal 2011. E oggi un Europeo su 3 guida un auto completamente ibrida. I numeri, dati alla mano, sono molto chiari: la Yaris Hybrid fu introdotta nel 2012 e dal lancio europeo nel giugno di quell’anno sono state vendute 170mila unità ibride, una stima che si pensa raggiungerà le 200mila entro la fine del 2015. Il modello ibrido al momento copre più del 35% di tutte le vendite Yaris e le attese sono quelle di un’ulteriore crescita.

La Yaris del 2016 si presenterà quindi agli occhi dei consumatori europei con u tocco in più di freschezza e sarà disponibile da gennaio del 2016. Il tocco in più è garantito dai nuovi colori, dalle rifiniture di alta qualità e dalle nuove imbottiture.
Per la prima volta, inoltre, sulla nuova Yaris sarà disponibile anche l’allestimento Style, con una nuova griglia nera a nido d’ape e ornamenti in cromo satinato. Neri anche i sedili e i nuovi allestimenti interni, con rifiniture in “piano black”. La casa giapponese aggiunge anche la possibilità di avere la versione Bi-Tone, cioè la versione bi-colore con la possibilità di abbinare tutte le nuances disponibili: Pearl White, Platinum Bronze o Barcelona Red per la parte bassa della carrozzeria (per il tetto, invece, l’unica tinta ammessa è il nero).

Per quanto riguarda le motorizzazioni, la nuova Yaris 2016 sarà disponibile in tre versioni: 1.0 da tre cilindri benzina, da 69 cavalli e 95 Nm di coppia; oppure un 1.3 litri benzina quattro cilindri da 99 cavalli e 125 Nm di coppia. Il motore diesel disponibile è uno solo: un 1.4 litri D-4D da 90 cavalli e 205 Nm.

Clicca sulle foto per ingrandirle ed entrare nella galleria fotografica

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 09-09-2015

Stefano Comella

X