Traballa il Milan: Pioli sulla corda dopo il disastro contro l'Atalanta, Newcastle decisivo
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Traballa il Milan: Pioli sulla corda dopo il disastro contro l’Atalanta, Newcastle decisivo

Stefano Pioli

La sconfitta contro l’Atalanta mette in luce i punti deboli e le aspettative elevate a San Siro del Milan di Pioli.

Stefano Pioli, allenatore del Milan, si trova di fronte a una sfida cruciale dopo la sconfitta contro l’Atalanta. Il match, terminato con un amaro 3-1, ha evidenziato una serie di errori e mancanze che Pioli ha prontamente riconosciuto, sottolineando la necessità di un immediato riscatto. Le aspettative elevatissime che circondano la squadra rossonera rendono ogni passo falso un punto di svolta cruciale nella stagione.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Stefano Pioli
Stefano Pioli

Le sfide di Pioli: tra infortuni e mancanza di continuità

Il Milan si è trovato a dover affrontare questa partita in condizioni di emergenza, con Theo Hernandez in posizione centrale e l’assenza di difensori esperti. La giovane formazione, comprendente Adli, Bennacer, Jovic, Bartesaghi e Simic, ha mostrato sprazzi di talento ma è mancata in termini di esperienza e astuzia, soprattutto nei momenti decisivi del match.

Il fattore inesperienza e le ingenuità costose

Pioli ha evidenziato l’ingenuità come un problema chiave, un fattore che ha pesato notevolmente sul risultato finale. La squadra, sebbene intensa nel gioco, ha fallito nel trasformare le occasioni in gol e ha mostrato lacune in fase difensiva, come dimostrato dall’espulsione di Calabria e dai tre gol subiti. Queste ingenuità sono state decisive e hanno evidenziato la necessità di un lavoro più approfondito sulla continuità e sulla solidità tattica.

Guardando al futuro, Pioli è consapevole che il prossimo incontro con il Newcastle è fondamentale per le aspirazioni del Milan sia in campionato che in Champions League. Il ritorno di Leao, il numero 10 della squadra, è un segnale positivo, ma Pioli rimane concentrato sull’importanza di ottenere risultati concreti, al di là delle aspettative elevate.

Infine, Pioli affronta le domande sulla sua posizione come allenatore del Milan. Conscio delle alte aspettative legate al suo ruolo, sottolinea l’importanza di concentrarsi sul lavoro e sul miglioramento continuo. L’obiettivo è chiaro: superare gli ostacoli attuali e guidare il Milan verso traguardi sempre più alti.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2023 18:49

Crisi Milan: disastro a dicembre, Pioli sull’orlo del baratro?

nl pixel