Sono molto diffuse le truffe sul trading online, che chiedono di fare dei piccoli investimenti. Vediamo come evitarle.

Le truffe finanziarie online sono una realtà con cui si convive ormai da decenni, ma negli ultimi cinque anni si sta manifestando un’enorme crescita di tali truffe in Italia, soprattutto per quelle che riguardano le criptovalute, i Bitcoin e in generale per quelle che riguardano il mondo del trading online. Le modalità con cui avvengono le truffe possono cambiare nel tempo ma ci sono alcune pratiche che possono prevenirle e altre da attuare se si viene truffati.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Come funzionano le truffe sul trading online

Solitamente la truffa avviene in modo classico, tradizionale, per via telefonica. Un call center chiama una potenziale vittima e descrive il loro servizio, chiedendo in conclusione una piccola somma di denaro da poter investire. Spiegando come poi questo irrisorio investimento potrebbe portare ad eventuali prossimi guadagni. La cifra richiesta può aggirarsi attorno ai duecento euro. Una caratteristica principale di questo metodo è la modalità con cui queste somme devono essere versate: di solito infatti si tratta di metodi con cui difficilmente il denaro può essere recuperato, per esempio vengono richiesti bonifici bancari verso paradisi fiscali o pagamenti in criptovalute.

Il passo successivo di queste truffe sul trading online si divide solitamente in due situazioni. In una prima possibilità la vittima viene mandata su di una piattaforma di trading reale, ma viene spinta a compiere azioni di proposito errate per potergli far perdere completamente il suo investimento. La seconda possibilità prevede invece la costruzione di una piattaforma manipolata. La vittima vede cifre false pensando così di guadagnare, mentre nella realtà i suoi fondi sono perduti e irrecuperabili. Un’alternativa prevede anche il conto gestito. Si tratta di un finto fund manager che opera per conto del cliente/vittima. Quest’ultima crede in un aumento dei conti che in realtà sono già spariti.

Truffe sul trading online: come evitarle

investimento monete rendita
investimento monete rendita

Per prevenire le chiamate di truffa sul trading è consigliabile non fornire online il proprio numero telefonico privato. Sarebbe bene quindi evitare di utilizzare il proprio numero per aderire a sconti online o a sondaggi online. Un metodo per provare a riconoscere se una chiamata può o meno essere una truffa è controllare la sede del broker su Google Maps, verificando se si tratta di una semplice abitazione o di una sede ufficiale. E successivamente controllare se l’associazione è già stata segnalata da altri.

Se purtroppo si è vittima di tali truffe è necessario contattare le forze dell’ordine, denunciando il reato e successivamente richiedere alla propria banca, da cui si è effettuato il deposito di denaro rubato, se è possibile ottenere un rimborso.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 09-04-2022


Nomadi digitali: cresce il numero di chi sceglie il sud

Stretta su condizionatori e termosifoni negli uffici pubblici