Tragedia a Roma, parte un colpo di pistola: un morto

Secondo le prime indagini una guardia giurata avrebbe fatto partire inavvertitamente un colpo di pistola uccidendo il suo amico e coinquilino. Indaga la polizia.

E’ stata una mattinata di sangue a Roma dove una guardia giurata avrebbe ucciso involontariamente il suo coinquilino con un colpo di pistola – partito inavvertitamente – nella sua abitazione di via degli Elci, nel quartiere di Prenestino della Capitale.

La polizia indaga. L’amico ha confessato: “Il colpo è partito improvvisamente”. A dare l’allarme è stato lo stesso compagno di stanza

Mattinata di sangue a Roma dove un uomo è morto dopo essere stato centrato da un colpo di pistola partito improvvisamente dalla pistola di un suo amico. Secondo quanto si è appreso dalle prime indagini della polizia il compagno di stanza della vittima avrebbe raccontato che gli sarebbe partito per errore un colpo dalla sua pistola di ordinanza, visto che lui è una guarda giurata. A dare l’allarme è stato lo stesso 23enne. Le prime rilevazioni hanno messo in evidenza come la vittima – un 36enne nato in Germania – sia stato colpi alla spalla e anche lui era una guardia giurata. I due condividevano l’appartamento a pian terreno insieme ad un terzo coinquilino al momento della tragedia fuori casa. Sulla vicenda indaga la squadra mobile di Roma.

ultimo aggiornamento: 11-06-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X