Un diciannovenne di Sesto San Giovanni, chiama i Carabinieri: “Venite, ho ucciso mio padre”.

Il diciannovenne avrebbe urlato questa frase ai Carabinieri di Sesto San Giovanni, per telefono: “Venite, ho ucciso mio padre”. Il ragazzo, residente a Sesto San Giovanni, ha composto il 112, numero unico per le emergenze, introducendo, in poche parole, quella che sembra essere l’ennesima tragedia. Il giovane risiede in via Saint Denis, presso il civico 9.

Sarebbe stato direttamente l’assassino quindi, a lanciare l’allarme, allertando subito dopo le Forze dell’Ordine. Il drammatico evento, è accaduto all’interno dell’appartamento che il ragazzo condivideva con il padre, un uomo sui 57 anni.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La tragica scoperta

Non appena i Carabinieri di Sesto San Giovanni giungono sul luogo, trovano il ragazzo in preda ad uno stato di shock. In camera da letto, la tragica conferma: quì giace, infatti, il cadavere del padre del giovane.

Carabinieri
Carabinieri

Stando alle ultime comunicazioni del reparto dell’Arma, all’interno dell’abitazione starebbero ora intervenendo anche i Carabinieri della Sis, pertinenti il Nucleo Investigativo di Milano. Il corpo speciale, starebbe sviluppando i rilievi, mentre il medico legale interverrà a breve. Per il giovane diciannovenne, è stato determinato lo stato di custodia. Nonostante l’immediato intervento dei reparti sanitari, spediti sul luogo dall’Agenzia Regionale Emergenza Urgenza della Lombardia, per il 57enne, non c’era più nulla da fare.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

giallo

ultimo aggiornamento: 12-06-2022


Salento, trovato morto incappucciato e legato a un tavolo

Palermo, pestata da un gruppo di ragazzini omofobi