Tragedia tra Ischia e Procida, in mare perdono la vita un sub e una ragazzina

Pomeriggio tragico all’altezza della Secca della Formica. Un sub e la sua allieva hanno perso la vita durante un’escursione.

chiudi

Caricamento Player...

ISCHIA (NAPOLI) – Pomeriggio tragico nelle acque campane. All’altezza della cosiddetta Secca delle Formiche tra Ischia e Procida un sub e una sua giovanissima allieva hanno persona la vita durante l’attività di Diving. Il corpo di Antonio Emanato è stato recuperato intorno alle 14.30 mentre non è ancora stato riportato a riva quello della ragazzina di 13 anni Lara che sarebbe all’interno di una grotta a dodici metri di profondità.

La ricostruzione della Guardia Costiera

Una prima ricostruzione dell’accaduto è stata fornita dal Comandante della Guardia Costiera di Ischia, Tenente di Vascello Alessio De Angelis: “I due sub sono entrati in una grotta con un punto di accesso a 10 metri e con un percorso finale che si trova a 16. È lì che viene individuato, galleggiante, il corpo della ragazzina, che non si riesce a recuperare perché i due sub, entrando nella piccola grotta hanno alzato del fango. E probabilmente proprio questa è stata la causa della loro morte. È divenuto impossibile trovare il punto di uscita dalla cavità e la fine dell’ossigeno ha fatto il resto“. Nelle prossime ore verranno fatte altre verifiche per cercare di chiarire la dinamica.