Tragedia tra Ischia e Procida, in mare perdono la vita un sub e una ragazzina

Pomeriggio tragico all’altezza della Secca della Formica. Un sub e la sua allieva hanno perso la vita durante un’escursione.

ISCHIA (NAPOLI) – Pomeriggio tragico nelle acque campane. All’altezza della cosiddetta Secca delle Formiche tra Ischia e Procida un sub e una sua giovanissima allieva hanno persona la vita durante l’attività di Diving. Il corpo di Antonio Emanato è stato recuperato intorno alle 14.30 mentre non è ancora stato riportato a riva quello della ragazzina di 13 anni Lara che sarebbe all’interno di una grotta a dodici metri di profondità.

La ricostruzione della Guardia Costiera

Una prima ricostruzione dell’accaduto è stata fornita dal Comandante della Guardia Costiera di Ischia, Tenente di Vascello Alessio De Angelis: “I due sub sono entrati in una grotta con un punto di accesso a 10 metri e con un percorso finale che si trova a 16. È lì che viene individuato, galleggiante, il corpo della ragazzina, che non si riesce a recuperare perché i due sub, entrando nella piccola grotta hanno alzato del fango. E probabilmente proprio questa è stata la causa della loro morte. È divenuto impossibile trovare il punto di uscita dalla cavità e la fine dell’ossigeno ha fatto il resto“. Nelle prossime ore verranno fatte altre verifiche per cercare di chiarire la dinamica.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 13-08-2017

Francesco Spagnolo

X