La trattativa tra Alitalia e Atlantia potrebbe essere prolungata fino a giugno. Palazzo Chigi pensa ad uno spostamento della scadenza.

ROMA – La questione Alitalia continua a tenere banco al Governo. La maggioranza sperava di riuscire a trovare una soluzione entro la fine di aprile ma – secondo quanto riportato da Il Messaggero – il tutto dovrebbe essere rimandato a giugno.

Palazzo Chigi, infatti, starebbe pensando ad uno slittamento della chiusura della trattativa con Atlantia a giugno per permettere alle parti di trovare un accordo ed evitare, così, gli esuberi che sono previsti in caso di un’ennesima fumata nera. Il via libera era atteso per il 30 aprile ma le parti continuano ad essere distanti con il governo pensa ad un rinvio per provare a salvare diversi posti di lavoro e rilanciare una compagnia che al momento è ricca di debiti. Questa decisione potrebbe anche far ritornare sui propri passi i sindacati che erano pronti a proclamare uno sciopero.

Alitalia
fonte foto https://twitter.com/Uiltrasporti_N

Il futuro di Alitalia nelle mani di Lega e M5s che continuano a litigare

Ma le ultime tensioni nel governo potrebbero avere delle ripercussioni anche nella vicenda Alitalia. Il Carroccio, infatti, avrebbe dato l’ok ad un ingresso di Atlantia per ripulire i debiti ma i dubbi da parte di M5s restano tanto che il ministro Toninelli nei giorni scorsi ha ‘liquidato’ la pratica al vicepremier Di Maio.

Le vicende delle ultime ore potrebbero portare il premier Conte a rinviare la scadenza della trattativa a giugno. Meglio per i due partiti discuterne quando gli animi si sono calmati altrimenti la strada diventerebbe ancora di più in salita. Il futuro di Alitalia continua ad essere in bilico con molti lavoratori che restano a rischio licenziamento. Il Governo in più di un’occasione ha ribadito la sua intenzione di risolvere la questione nel più breve tempo possibile ma il tutto, come prevedibile, ha subito diversi rinvii.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
alitalia atlantia economia governo

ultimo aggiornamento: 21-04-2019


Banche, l’allarme di Visco: ci sono realtà deboli ma il sistema è solido

L’Iva unisce Lega e M5s: come disinnescarla