Trattativa Renault-Fca, le ultime

Proseguono le trattative tra Fca e Renault: si va verso un gruppo gestito al cinquanta e cinquanta. Ci sarebbe il via libera dal governo francese, quello italiano vuole garanzie.

Continua a tenere banco la trattativa tra Renault e Fca per la fusione. La notizia ha scosso i mercati al termine della scorsa settimana e continua a far discutere azionisti, addetti ai lavori e anche gli esponenti della politica.

La lettera di Fca a Renault

Fca ha inviato a Renault una lettera non vincolante proponendo la fusione dei gruppi per la creazione di una realtà unica gestita al cinquanta per cento da Fca e al cinquanta per cento da Renault.

Le dichiarazioni del presidente di Fca

Queste operazioni si possono fare, sono benefiche, non hanno nessuno impatto, non ci sono chiusure di stabilimenti – ha dichiarato il presidente di Fca facendo il punto sulla trattativa. Al contrario l’Italia e tutti gli altri Paesi avranno grandi benefici se questa opportunità andrà avanti“.

“Con Renault creeremo il terzo più grande produttore auto al mondo e con il partner giapponese il più grande“.

Impianti FCA Italia
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/tomg1961/40934355935

Il punto sulla trattativa

La trattativa è in fase avanzata ma ha ancora diversi punti da chiarire, Se il governo francese avrebbe già avallato l’affare, quello italiano vuole garanzie sul futuro e soprattutto sul fatto che non vengano chiusi e dislocati gli stabilimenti in Italia.

Da chiarire anche la posizione di Nissan, che dovrebbe entrare nella grande trattativa.

Se le operazioni andassero in porto si arriverebbe alla creazione del terzo gruppo a livello mondiale per quanto riguarda la produzione delle automobili. Un colosso che si lascerebbe alle spalle i problemi di Fca, reduce da un inizio di 2019 decisamente complicato per quanto riguarda le vendite.

ultimo aggiornamento: 27-05-2019

X