Exor tratta con Covea per la cessione di PartnerRe, gruppo assicurativo americano. Si tratterebbe di un’operazione da nove miliardi di dollari.

Trattativa finita tra Exor e i francesi di Covea per la cessione di PartnerRe, gruppo assicurativo americano. La notizia, rilanciata in Italia da il Sole 24 Ore, aveva trovato conferme con una nota ufficiale nella quale vengono confermati i rapporti tra le parti. Ed è arrivata alla conclusione

Exor, colloqui con i francesi di Covea per la cessione di PartnerRe

Le indiscrezioni rilanciate da il Sole 24 Ore avevano trovato conferme con un comunicato diramato da Exor che ha confermato i colloqui in esclusiva con Covea per la cessione di PartnerRe.

Stando a quanto riferito dal quotidiano, Covea avrebbe messo sul piatto un’offerta da nove miliardi di dollari, due in più di quanti ne aveva pagati la società per assicurarsi il controllo del gruppo assicurativo.

John Elkann
John Elkann

Il comunicato di Exor sulla discussione in corso: “Non c’è alcuna certezza”. Ma c’è ottimismo

“Le discussioni sono in corso e non c’è alcuna certezza che vadano in porto”, ha confermato Exor nella nota diramata. L’accordo tra le parti sembra vicino oltre che decisamente possibile. I francesi hanno la necessità di allargare il proprio campo di affari, mentre la holding di casa Agnelli è allettata dall’idea di una consistente plusvalenza.

Exor inoltre potrebbe cogliere l’occasione per fare un passo indietro nel mondo assicurativo, che ha fatto registrare un rallentamento legato ai tassi bassi.

Affare concluso

La trattativa si è conclusa con successo. Si tratta da un’operazione de 9 miliardi di dollari con un guadagno netto per la società di Elkann di 3 miliardi di dollari.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
economia evidenza exor PartnerRe

ultimo aggiornamento: 03-03-2020


In calo il prezzo della benzina, media self service a 1,544 euro

Smart working: in arrivo nuove agevolazioni per le imprese lombarde