Segnali di tregua (armata) tra Conte e Renzi. Dubbi sui numeri al Senato
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Segnali di tregua (armata) tra Conte e Renzi. Dubbi sui numeri al Senato

Segnali di tregua (armata) tra Conte e Renzi. Dubbi sui numeri al Senato

Piccoli segnali di tregua (armata) tra Conte e Renzi. La maggioranza andrà avanti fino al prossimo scontro. E i numeri al Senato ‘spaventano’ il premier.

ROMA – Tregua (armata) tra Conte e Renzi? Dopo il duello verbale tra i due leader la situazione sembra essere tornata tranquilla nella maggioranza. Il senatore di Italia Viva ha assicurato di non attaccare sui social il premier.

L'opinione di Claudio Brachino

Una calma apparente visto che la sfida sulla prescrizione è stata rinviata in Parlamento dove Iv è pronta a votare con le opposizioni sul processo penale. Ipotesi che preoccupa la maggioranza specialmente al Senato dove i numeri non sembrano esserci. Più tranquilla, invece, la situazione alla Camera con le defezioni dei renziani che non dovrebbero mettere a rischio l’esecutivo.

I dubbi sui numeri al Senato

Preoccupato il premier Conte. Il presidente del Consiglio ai suoi ha confermato l’impossibilità di sostituire in corsa Italia Viva visto che “i numeri non ci sono“. Il leader di questo esecutivo spera di riuscire a mediare con i renziani per salvare una maggioranza che sembra essere davvero a rischio.

E’ lui che deve decidere da che parte stare – avrebbe detto Conte ai fedelissimi secondo il Corriere della Serase continua a comportarsi come faceva Salvini, non andremo avanti a lungo“.

Senato
Senato

L’ipotesi di un Conte ter

L’ipotesi di un Conte ter è difficile ma non impossibile. I partiti di maggioranza stanno valutando tutti gli scenari in caso di crisi. Al vaglio anche una nuova maggioranza con alcuni senatori pronti a sostituire Italia Viva in caso di rottura definitiva.

Il premier è al lavoro per evitare questa ipotesi ma non sarà semplice viste le visioni differenti di Matteo Renzi. Una crisi che potrebbe essere un’arma a doppio taglio per entrambi i leader. Se da una parte Conte potrebbe perdere la poltrona, dall’altra è alto il rischio di una non entrata in Parlamento viste le percentuali di Italia Viva.

Riproduzione riservata © 2023 - NM

ultimo aggiornamento: 15 Febbraio 2020 10:58

Tensione al Governo, tutti gli scenari in caso di crisi

nl pixel