La caserma di Roveré della Luna, in Trentino, è stata presa di mira nella notte di sabato. L’incendio ha distrutto mezzi militari a uso civile. Nessun ferito.

TRENTINO – Indagini a tutto campo su quanto avvenuto tra la notte di sabato e domenica a Roveré della Luna, località in provincia di Trento ai limiti dell’Alto Adige. Un incendio è divampato nella caserma dell’Esercito, distruggendo mezzi militari a uso civile, tra cui una betoniera. Nessun mezzo armato, dunque. Le fiamme sono state spente dai vigili del fuoco, prontamente allertati. Fortunatamente non ci sono stati feriti. Al momento non ci sono rivendicazioni.

Carabinieri
Carabinieri (fonte foto https://twitter.com/MediasetTgcom24)

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

L’ipotesi degli inquirenti

Le indagini sono condotte dai carabinieri. La Procura di Trento ipotizza il reato di condotte con finalità di terrorismo. In Trentino si sono verificati diversi attentati anti-militaristi: dalle linee ferroviarie della Valsugana e del Brennero nel corso dell’Adunata a quello al Dipartimento di Matematica di Povo ad un laboratorio, preso di mira per collaborazioni con aziende legate alle tecnologie militari.

Il sito era stato scelto per ospitare uno dei Centri di Identificazione ed Espulsione previsti dal decreto Minniti: non è da escludere che l’azione sia diretta contro questo cambio di destinazione d’uso, peraltro mai avvenuto.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 28-05-2018


Incidente stradale a Verona: investito e ucciso un ragazzo mentre era in bicicletta

Sassari, ragazzo accoltellato dopo una lite: fermato un 26enne