Fumo da Boeing 737 della Ryanair, paura a Treviso

Paura all’aeroporto di Treviso per la fuoriuscita di fumo dalla turbina di un Boeing 737 della Ryanair. Illesi i passeggeri.

Ancora paura in volo e ancora un Boeing 737 al centro di un caso di cronaca. Il volo della Ryanair, che si trovava a Treviso dopo essere decollato da Napoli, ha fatto registrare una preoccupante perdita di fumo in fase di atterraggio. Illesi i 170 passeggeri a bordo dell’aereo.

Treviso, fumo da Boeing 737 della Ryanair

Il pilota si è accorto in fase di atterraggio dell’anomalia e, grazie alla sua esperienza e alla prontezza degli addetti della torre di controllo dell’aeroporto di Treviso, è riuscito a far atterrare l’areo senza conseguenze per le persone che si trovavano sul velivolo.

Ryanair
Fontefoto: https://www.facebook.com/ryanair

Le cause dell’incidente

Il fumo nero uscito dalla turbina dell’aereo dovrebbe essere stato causato da una perdita di olio, confermata dal ritrovamento sulla pista di una macchia d’olio.

Aereo fermo a Treviso

Per motivi di sicurezza l’aereo è stato fermato a Treviso dove sarà controllato dagli addetti. Il velivolo non ha potuto quindi fare ritorno a Napoli come previsto dall’originaria tabella di marcia.

Per le persone che avevano acquistato un biglietto per Napoli è stato messo a disposizione un altro areo.

Dubbi sulla sicurezza

Nonostante il trasporto aereo resti il più sicuro per i passeggeri, negli ultimi mesi si sono riscontrati diversi problemi sui velivoli. Dopo la tragedia di Addis Abeba e il conseguente blocco dei Boeing 737 MAX 8 si sono registrati problemi in Florida, dove un aereo è stato costretto a fare ritorno all’aeroporto di partenza a causa di un problema al motore. Trattandosi in MAX 8, al momento bloccato a terra in attesa che vengano risolti i problemi, il velivolo non aveva passeggeri a bordo.

ultimo aggiornamento: 30-03-2019

X