Un giudice del Tribunale di Palermo ha deciso l’assunzione a tempo pieno di un rider a Glovo. Cgil: “Sentenza storica”.

ROMA – Nuova svolta per i ciclofattorini in Italia. Un giudice del Tribunale di Palermo ha deciso l’assunzione a tempo pieno di un rider a Glovo. L’annuncio è stato dato dalla Cgil con una nota, riportata da La Repubblica: “Per la prima volta – si legge nel comunicato – viene riconosciuto da un tribunale italiano il rapporto subordinato, a tempo pieno e indeterminato, di un rider“.

Il ciclofattorino – hanno spiegato dal sindacato – di punto in bianco è stato disconnesso dalla piattaforma per cui consegnava cibo e bevande a domicilio e licenziato“.

Assunzione a tempo pieno

Come precisato dalla sentenza, l’assunzione dovrà avvenire con un contratto di lavoro subordinato a tempo pieno e indeterminato, con uno stipendio orario, inquadramento di sesto livello. Per il rider dovrà essere applicato il contratto collettivo del Terziario, distribuzione e servizi.

Una decisione che potrebbe creare un precedente. Non sono esclusi, infatti, dei ricorsi da parte di altri rider per cercare di ottenere il reintegro a tempo indeterminato e a tempo pieno e non a cottimo, come succede per la maggior parte dei ciclofattorini”.

Glovo
fonte foto https://www.facebook.com/glovoappIT

Da Just Eat a Glovo, la svolta dei ciclofattorini

La decisione del Tribunale di Palermo è arrivata qualche settimana dopo quella di Just Eat. L’azienda, infatti, ha deciso dal 2021 di far diventare a tutti gli effetti dipendenti i rider.

Si tratta di un progetto molto ampio. I ciclofattorini, infatti, nelle grandi città potranno utilizzare i mezzi della multinazionale per le consegne. Hub non previsto, al momento, per i centri più piccoli, ma non si esclude un cambio di strategia nelle prossime settimane. E l’esempio di Just Eat potrebbe essere seguito anche da altre concorrenti in futuro per non rischiare di perdere clienti e dipendenti.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/glovoappIT

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
cronaca economia glovo

ultimo aggiornamento: 23-11-2020


Inail, oltre 65mila contagi sul lavoro da Covid-19

A Vignola Gratta e Vinci da due milioni di euro