Ex infermiera lascia all’ospedale dove ha lavorato eredità da 600 mila euro

Trieste, ex infermiera lascia eredità di seicentomila euro all’ospedale Maggiore dove ha lavorato.

Una piccola favola ha preso vita in Friuli Venezia Giulia, dove un’ex infermeria ha lasciato in eredità all’ospedale dove ha lavorato per anni – l’ospedale Maggiore di Trieste – un’eredità di seicentomila euro. Il gesto della donna, scomparsa lo scorso anno all’età di novantacinque anni, è stato accolto con grande ammirazione dalle autorità politiche e da tutti i cittadini della città, che saranno sempre grati all’infermiera che per una vita si è presa cura dei malati e che ha deciso di continuare la sua missione anche dopo la morte.

Ex infermiera lascia 600 mila euro in eredità all’ospedale dove ha lavorato

Maria Bologna, la benefattrice di Trieste come è stata ribattezzata dalla popolazione, aveva deciso di lasciare l’ingente somma di denaro all’ospedale dopo la morte del figlio. Già vedova, avrebbe deciso di donare quello che era riuscito a mettere da parte ai pazienti e ai colleghi per migliorare il servizio offerto alle persone ricoverate. Morta nel 2017 all’età di novantacinque anni, la donna avrebbe lasciato la sua decisione nel testamento.

Trieste
Trieste

Nuove attrezzature e nuovi spogliatoi: ecco come saranno spesi i soldi del lascito

Con i soldi ereditati, l’azienda provvederà  a costruire un nuovo spogliatoio con 450 armadietti e una serie di attrezzature all’avanguardia che saranno destinate alla nuova sede immunotrasfusionale e al Centro unico di somministrazione antiblastici. L’ospedale ha accettato il lascito solo alcuni mesi dopo la scomparsa della donna e ha voluto rendere pubblici gli interventi che saranno effettuati grazie ai soldi lasciati in eredità da Maria Bologna.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/trieste-panorama-piazza-strada-1803357/

ultimo aggiornamento: 12-08-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X