Truffe e frodi PNRR: l'Italia al primo posto in Europa
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Truffe e frodi PNRR: l’Italia al primo posto in Europa

euro e calcolatrice

Come l’Italia si posiziona al primo posto per le frodi legate ai fondi del PNRR. Le indagini della Procura Europea.

L’Italia si trova di nuovo al centro dell’attenzione europea, non per meriti economici, ma per essere il Paese con il più alto numero di casi di frodi legate ai fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Le indagini condotte dalla Procura Europea rivelano un quadro preoccupante della gestione dei fondi pubblici italiani, segnando un record negativo per il nostro Paese.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

euro e calcolatrice
euro e calcolatrice

La dimensione del problema

Secondo un report di affaritaliani.it, il PNRR ha posto l’Italia in una situazione difficile sul palcoscenico europeo, con un numero record di indagini relative a frodi. Al dicembre 2023, l’Europa ha aperto 206 indagini su frodi legate a questi fondi, di cui ben 179 coinvolgono direttamente l’Italia. Un dato allarmante che colloca l’Italia in una posizione scomoda sul podio europeo per le frodi con denaro pubblico.

L’Impatto sul credito e l’immagine dell’Italia

Nonostante l’Italia mantenga la fiducia degli investitori esteri, come dimostrato dalle recenti emissioni di Btp che hanno riscosso grande successo, il persistente problema delle frodi oscura questa immagine positiva. Gli investitori esteri possiedono circa il 28% del debito pubblico italiano, e la loro fiducia potrebbe vacillare se le questioni di integrità non verranno risolte.

Il reddito di cittadinanza e il Superbonus sono solo la punta dell’iceberg, con miliardi di euro dispersi tra truffe e malversazioni. In aggiunta, recenti operazioni di polizia hanno portato all’arresto di 22 persone e al sequestro di beni lussuosi per oltre 600 milioni di euro, tutti finanziati con i fondi del PNRR.

Le implicazioni di queste frodi non sono solo economiche ma toccano anche il tessuto sociale e politico del Paese. La mafia, la ‘ndrangheta, e la camorra trovano nel malgoverno un alleato per le loro attività, complicando ulteriormente il panorama di legalità e trasparenza necessarie per una gestione efficace dei fondi europei.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 7 Aprile 2024 13:22

Von der Leyen: “Gli amici di Putin stanno cercando di sabotare il nostro futuro”

nl pixel