Trump processo di New York: cosa succede se viene condannato
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Trump processo di New York: cosa succede se viene condannato

Donald Trump

Cosa potrebbe accadere se Donald Trump venisse condannato nel processo di New York. Le possibili pene compresa l’incarcerazione.

Il processo di New York contro Donald Trump ha visto le speranze di un verdetto rapido svanire. Dopo cinque ore di deliberazioni, i 12 giurati hanno sospeso la riunione, per riprendere oggi le discussioni sui 34 capi di imputazione legati ai reati finanziari, tra cui il pagamento di 130mila dollari alla porno star Stormy Daniels. Il giudice Juan Merchan ha fornito dettagliate istruzioni ai giurati, ma due richieste di chiarimento hanno indicato che la giuria ha bisogno di ulteriore tempo per deliberare.

Come fare soldi? 30 idee semplici per guadagnare

Donald Trump
Donald Trump

Dalla condizionale ai servizi sociali: le ipotesi di pena

Se la giuria dovesse raggiungere un verdetto di colpevolezza, il giudice Merchan avrebbe diverse opzioni per la sentenza. Per i reati contestati, il massimo della pena è di quattro anni di carcere. Tuttavia, è improbabile che Trump, un 77enne senza precedenti penali, riceva una condanna detentiva. Gli esperti legali ritengono più probabile una sentenza con la condizionale o una scarcerazione condizionata.

Nel caso di una condizionale, Trump sarebbe sottoposto a controlli periodici e dovrà rispettare determinate regole. Una scarcerazione condizionata non prevedrebbe supervisione, ma richiederebbe comunque la sottoscrizione di lunghi interrogatori con i funzionari dell’ufficio per la libertà condizionale. Questi colloqui riguarderebbero la sua storia personale, la sua salute mentale e le circostanze del reato, il che sarebbe considerato umiliante per un ex presidente.

Infine, il giudice Merchan potrebbe decidere per una pena ai servizi sociali, costringendo Trump a dedicare un certo numero di ore a lavori utili per la comunità. Qualsiasi sentenza verrà probabilmente resa nota solo dopo qualche mese dal verdetto.

Conseguenze ‘esplosive’ per il secret service

Il Secret Service, responsabile della sicurezza di Trump in quanto ex presidente e candidato alla Casa Bianca, non ha ancora pianificato le misure da adottare in caso di una possibile condanna. Le implicazioni di una condanna o di una pena detentiva per un ex presidente degli Stati Uniti sarebbero senza precedenti e altamente complesse.

Nel caso improbabile di una pena detentiva, si dovrebbe capire come il Secret Service potrebbe continuare a proteggere Trump. Il sindaco di New York, Eric Adams, ha dichiarato che la prigione di Rikers Island sarebbe pronta ad ‘ospitare’ Trump se necessario. In caso di condanna, Trump potrebbe continuare la sua candidatura alla Casa Bianca anche dalla detenzione domiciliare, come ad esempio nella sua residenza di Mar-a-Lago, con la possibilità di partecipare a comizi e apparizioni televisive con autorizzazione preventiva.

Gli spostamenti per eventi elettorali durante la libertà condizionale richiederebbero l’approvazione del ‘probation officer’. Questo scenario potrebbe creare situazioni imbarazzanti per la campagna elettorale di Trump, come la necessità di ottenere permessi speciali per partecipare a dibattiti o incontri elettorali.

L’incertezza rimane alta mentre la giuria continua le sue deliberazioni, e l’esito del processo potrebbe avere conseguenze di vasta portata sia per Trump che per il sistema politico americano.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 30 Maggio 2024 17:34

Arriva l’ibernazione dei corpi in Europa: ecco gli assurdi costi

nl pixel