Tunisi, 11 neonati morti per un'infezione: indagano le autorità

Tunisi, morti 11 neonati in ospedale

Tunisia, morti 11 neonati nell’ospedale di Rabta. Il ministro della Sanità rassegna le proprie dimissioni. Aperta sul caso un’indagine penale. Si pensa alla somministrazione di un siero scaduto.

È giallo a Tunisi per la morte di undici neonati che hanno perso la vita in ospedale. Secondo le prime ipotesi a causare il decesso dei piccoli potrebbe essere stata un’infezione. Abderraouf Cherif,, ministro della Sanità, ha deciso di rassegnare le proprie dimissioni in seguito all’accaduto. Indagano le autorità.

Tunisi, undici neonati morti in ospedale. Si tratterebbe di un’infezione

Gli undici neonati, tutti nell’ospedale Rabta di Tunisi, sono morti in poche ore. tra il 7 e l’8 marzo. A causare la morte potrebbe essere stata un’infezione. La notizia, stando a quanto riportato da Tap, sarebbe stata confermata dalle autorità competenti prima delle dimissioni del ministro della Sanità.

Le prime analisi svolte indicano come possibile causa del decesso uno shock settico causato probabilmente da un’infezione del sangue. Il rapporto parla di un contagio dovuto probabilmente alla somministrazione di un prodotto nutrizionale.

Per i media tunisini i decessi sarebbero stati causati dalla somministrazione di un siero scaduto

I media locali indicano come causa dei decessi la somministrazione di un siero scaduto. Sul caso indagano le autorità che hanno aperto un fascicolo di indagine penale.

Le indagini dovranno chiarire eventuali responsabilità penali da parte della struttura ospedaliera o di enti esterni. Il ministro dimissionario della Sanità ha assicurato che nel corso delle indagini saranno fornite comunicazioni per dare una spiegazione della tragedia costata la vita a undici neonati.

ultimo aggiornamento: 10-03-2019

X