Assoturismo ha diffuso i dati sulle presenze in Italia nel trimestre giugno-agosto: quasi 35 milioni di pernottamenti stranieri, erano 28 nel 2020. A fare da traino i tedeschi.

FIRENZE – Circa 34,8 milioni di pernottamenti stranieri. Questa la stima di Cst Centro Studi turistici di Firenze e Assoturismo Confesercenti sul trimestre giugno-luglio-agosto.

Turismo, quanti pernottamenti stranieri?

Il dato è sensibilmente in aumento rispetto ai 28 milioni dell’estate 2020 ma distantissimo dai livelli pre-Covid, quando nel 2019 il dato fu di oltre 100 milioni. La domanda estera è concentrata dal mercato europeo. In testa i turisti tedeschi, seguiti da austriaci, olandesi, svizzeri e francesi. In crescita anche spagnoli e statunitensi mentre il turismo russo è praticamente azzerato.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

https://www.youtube.com/watch?v=GJQNv35v9d8&ab_channel=EsperiaTVCanale18

Dati migliori delle stime

A metà giugno, Demoskopika aveva pubblicato una indagine secondo la quale ci sarebbero stati 25 milioni di pernottamenti stranieri. Pertanto, i dati effettivi finali sono destinati a superare di gran lunga questi numeri. Già a giugno, il ministro Garavaglia aveva detto: “Dopo l’annus horribilis del 2020 l’aumento di quasi il 30% degli arrivi stranieri è un dato positivo. Va notato, però, che l’incremento del 15% delle presenze denota una contrazione del periodo di vacanza attribuibile alla crisi economica che ha colpito i redditi di tutti i turisti. Ci auguriamo che il rimanente 50% del tradizionale flusso di viaggiatori che attualmente non verrà in Italia risollevi la percentuale una volta chiarite alcune procedure tecniche“.


Cgia di Mestre: “Esaurita l’azione di sostegno del Governo alle imprese in materia di credito”

Dalle mense alla scuola passando per i trasporti, le novità sul Green Pass