Turista francese precipita sulla banchina del Tevere. Il 19enne avrebbe perso l’equilibrio dopo essersi affacciato dal parapetto.

ROMA – Nel giorno dei funerali di Rega, una nuova tragedia sconvolge la città di Roma. Nella notte tra il 28 e il 29 luglio un turista francese precipita sulla banchina del Tevere all’altezza di Ponte Mazzini e perde la vita sul colpo. Sulla vicenda indagano i carabinieri che hanno ascoltato gli altri amici che erano con lui.

Al momento l’ipotesi più probabile sembra essere quella di un tragico incidente. Ma l’autopsia disposta dal magistrato e gli ulteriori interrogatori potranno chiarire meglio una vicenda che al momento è ricca di misteri.

L’incidente

L’incidente è avvenuto intorno alle 2 di lunedì 29 luglio 2019. Secondo quanto raccontato dai due amici che erano con lui, il 19enne ha perso l’equilibrio dopo essersi affacciato dal parapetto. L’allarme è stato lanciato immediatamente ma i soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare la morte del giovane.

Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta coordinata dai carabinieri della stazione Roma Quirinale. Il magistrato ha autorizzato l’autopsia sul corpo del 19enne per cercare di accertare le cause della morte. Al momento la pista più seguita sembra essere quella di un incidente ma prima di escludere le altre ipotesi, i militari preferiscono attendere i risultati del medico legale.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Ambulanza
Ambulanza

Le testimonianze

Le uniche testimonianze al vaglio degli inquirenti sono quelle dei due amici che erano con la vittima. I ragazzi francesi hanno raccontato che il giovane stava tentando di scavalcare il parapetto quando ha perso l’equilibrio ed è precipitato per 15 metri.

Dichiarazioni che devono essere ancora confermati dai militari che aspettano i risultati dell’autopsia. La tragedia è avvenuta intorno alle 2 di lunedì 29 luglio 2019 con gli inquirenti che preferiscono mantenere il massimo riserbo sull’identità della vittima. L’ambasciata francese segue da vicino la vicenda e presto potrebbero arrivare i genitori in Italia per capire meglio cosa è successo.


Vodafone down a Roma: problemi con internet e chiamate

Carabiniere ucciso a Roma, Varriale era in piazza Mastai un’ora prima della chiamata al 112