Turiste uccise in Marocco, potrebbe trattarsi di terrorismo

Turiste uccise in Marocco, spunta l’ipotesi terrorismo. Gli inquirenti locali avrebbero intercettato un video dell’uccisione delle due ragazze.

Si tinge di giallo la morte delle due turiste uccise in Marocco. Le due giovani si trovavano sulle montagne dell’Alto Atlante e sono state trovate senza vita la mattina del 17 dicembre (2018). I nuovi sviluppi delle indagini hanno aperto la pista del terrorismo, confermata da alcuni video che sarebbero stati condivisi sulla rete.

Turiste uccise in Marocco, spunta l’ipotesi terrorismo

Louisa Vesterager Jespersen e Maren Ueland sono state violentate e sgozzate, brutalmente uccise. Gli inquirenti hanno inizialmente battuto la pista di un omicidio commesso da un gruppo di criminali locali, ma i nuovi svolgimenti delle indagini hanno puntato i riflettori sull’ipotesi terrorismo.

miglior assicurazione viaggi marocco
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/ait-ben-haddou-patrimonio-mondiale-1623126/

Le indagini sul caso delle ragazze uccise in Marocco: il video incastrerebbe diverse persone presenti al  momento dell’omicidio

Al momento è stato arrestato uno dei responsabili ma l’ultima svolta nelle indagini ha portato alla luce, stando a quanto riferito dai media locali, un video che sarebbe stato condiviso sulla rete. Le immagini mostrerebbero quella che secondo gli inquirenti sarebbe una vera e propria esecuzione.

Sempre il il video rintracciato dagli inquirenti avrebbe portato ad allargare le indagini a un numero più ampio di persone. Nelle immagini si vedrebbero almeno due uomini e si sentirebbero le voci di più persone ‘fuori campo’.

La speranza è che la persona fermata possa fornire indicazioni importanti sul duplice omicidio, facendo i nomi e cognomi dei complici e delle persone presenti al momento della brutale uccisione delle due turiste scandinave.

ultimo aggiornamento: 20-12-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X