E’ stato fermato un uomo di 37 anni con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di due turiste che stavano facendo una passeggiata sulla spiaggia di Rimini.

RIMINI – Violenza sessuale nei confronti di due turiste. E’ questa l’accusa contestata dalla Procura di Rimini ad un 37enne romeno, fermato dai carabinieri nella giornata di lunedì 17 giugno 2019. L’uomo – secondo quanto ricostruito dagli inquirenti – avrebbe abusato delle due giovani mentre stavano facendo una passeggiata sulla spiaggia della cittadina romagnola.

La denuncia è stata presentata immediatamente dopo l’accaduto con i militari che sono riusciti subito a identificare l’uomo, riconosciuto anche dalle sue vittime. Il 37enne è stato portato in carcere con l’accusa di violenza sessuale. Nelle prossime ore è attesto l’interrogatorio di garanzia.

Turiste aggredite a Rimini: la ricostruzione della vicenda

Secondo quanto raccontato dalle due vittime, il 37enne si sarebbe avvicinato a loro durante una passeggiata sulla spiaggia di Rimini. Le ragazze si sono difese, cercando di scappare ma il romeno le ha inseguite fino a quando un uomo non è venuto in soccorso delle giovani.

E’ stato proprio lui ad avvisare i carabinieri. All’arrivo i militari hanno raccolto le testimonianze dei presenti e identificato il violentatore. Le ricerche si sono concluse in poco tempo con l’uomo che è stato arrestato per violenza sessuale.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Polizia arresto
Polizia arresto

Aggredite due turiste a Rimini: un fermo

Le indagini continueranno nelle prossime ore per cercare di capire se si è trattato di un singolo episodio o se in passato l’uomo è stato protagonista di altre vicende simili. La paura è stata sicuramente tanta per le due ragazze che si trovano ancora sotto shock. L’incubo per le due giovani è finito con il loro aguzzino che è finito in manette, anche se non sarà semplice dimenticare quanto successo sulla spiaggia di Rimini nella notte tra il 16 e il 17 giugno 2019.


Ponte Morandi, arrestati gli imprenditori della Tecnodem

Migranti, la Procura di Agrigento apre un’indagine sulla Sea Watch