Tutor riattivato in Autostrada: la sentenza della Cassazione

Tutor riattivato in Autostrada: la sentenza della Cassazione

Tutor riattivato in Autostrada. La Cassazione ha deciso di dare il via libera al sistema di controllo della velocità, gestito dalla Polstrada.

ROMA – Tutor riattivato in Autostrada per il controesodo. La Cassazione si è pronunciata nella giornata di venerdì 16 agosto 2019 giudicando infondati i motivi che hanno portato la Corte d’Appello di Roma a considerare il sistema di controllo della velocità irregolare per aver violato le norme relative alla proprietà intellettuale della società Craft.

Tutor riattivato in Autostrada

Il Tutor nelle prossime settimane sarà nuovamente in funzione in autostrada. L’Aspi, infatti, ha già ‘messo in campo’ tutte le squadre per permettere di riattivare il sistema che è stato chiuso dopo la decisione del secondo grado. La nuova entrata in vigore dovrebbe avvenire entro i giorni del controesodo.

La sentenza della Cassazione – fa sapere Autostrade nella nota citata da La Repubblica – dimostra la correttezza del nostro comportamento e la non brevettabilità di sistema matematici noti, facendo giustizia delle accuse rivolte alla società e riprese anche da alcuni popolari trasmissioni televisive. La sentenza dimostra la determinazione di Aspi ad operare nel rispetto delle regole e a tutela della sicurezza delle strade“.

Casello
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/francia-p%C3%A9age-autostrada-verde-blu-179971/

Che cos’è il Tutor

Il Tutor è lo strumento della Polstrada che permette il controllo della velocità in Autostrada. Nel comunicato l’Aspi ha spiegato come questo sistema copriva 2500 km di autostrada diminuendo gli incidenti del 50%. La decisione della Corte d’Appello, avvenuta nel 2018, aveva aperto ad una polemica chiusa dalla Cassazione. Il tutto verrà riattivato prima del controesodo con Aspi subito al lavoro per permettere ai servizi di ritornare in funzione.

La vicenda è definitivamente finita visto che non ci sono altri gradi di giudizio. La Corte Suprema ha dato ragione al secondo grado ed ora gli automobilisti devo fare attenzione alle possibili multe che potrebbero arrivare con il tutor installato e gestito dalla Polstrada.

fonte foto copertina https://pixabay.com/it/photos/francia-p%C3%A9age-autostrada-verde-blu-179971/

ultimo aggiornamento: 17-08-2019

X