Tuttosport: Milan, il Lione si fa nuovamente sotto per Suso

Tuttosport: Milan, il Lione si fa nuovamente sotto per Suso

Roma in pole per Suso: anche il Lione, però, rilancia. Il Milan, al momento, ha rifiutato la prima proposta per il giocatore: la trattativa prosegue

La telenovela Suso si arricchisce di nuove puntate. Il destino del calciatore spagnolo è sempre più incerto. E’ ormai chiaro come tra allenatore e dirigenza ci sia una divergenza di vedute a tal proposito. Per Giampaolo il giocatore è intoccabile: l’ex Liverpool e Genoa ha risposto bene ai dettami tattici del nuovo mister, adeguandosi sinora in maniera ottima al differente ruolo che gli ha ritagliato. Le ragioni economiche, però, spesso hanno la meglio su quelle tecniche. La cessione di Suso, infatti, genererebbe una plusvalenza molto importante per la società di via Aldo Rossi. Questo è il motivo principale per cui, fino all’ultimo, il Diavolo cercherà di piazzare il giocatore altrove.

Tuttosport: Suso, il Lione offre 30 milioni. No del Milan

Il quotidiano Tuttosport, nelle pagine odierne, evidenzia come Suso sia appetito non soltanto dalla Roma. Dalla Ligue 1, infatti, arrivano proposte importanti. Il Lione del presidente Aulas, in particolare, ha tentato un primo affondo per arrivare al giocatore, offrendo una cifra vicina ai 30 milioni di euro.

Il Milan, però, è irremovibile. Nel contratto di Suso, infatti, è presente una clausola rescissoria da 38 milioni di euro circa. Sarà quella la cifra per avere lo spagnolo, non un euro di meno. Per adesso, dunque, Giampaolo avrà ancora a disposizione il suo numero 8. Il mercato, però, chiuderà giorno 2 settembre: c’è ancora tutto il tempo per imbastire altre trattative.

Suso Milan Manchester United-Milan
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/ACMilan/

Milan, cessione di Suso importante in ottica di Financial Fair Play

Le esigenze di bilancio, in casa Milan, sono prioritarie e vanno di pari passo con quelle di dotare Marco Giampaolo di una squadra all’altezza. Acquisti si, dunque: ma solo se bilanciati da uscite adeguate. I “sacrificati” sono, soprattutto, quei giocatori provenienti dal settore giovanile o acquistati anni fa quasi a costo zero: la loro vendita, infatti, porterebbe a preziose plusvalenze. Donnarumma e Suso rientrano in questa lista.

ultimo aggiornamento: 10-08-2019

X