Torino, sfida i poliziotti a kick boxing: arrestato un 30enne italiano

Torino, sfida i poliziotti a un incontro di kick boxing: arrestato un 30enne italiano

A Torino un uomo di 30 anni ha sfidato la polizia a un incontro di boxe. Gli agenti lo hanno arrestato per resistenza e danneggiamento.

TORINO – Un ubriaco ha sfidato alcuni agenti della polizia a un incontro di boxe. La particolare vicenda è accaduto alla stazione metro Spezia a Torino. L’uomo ha prima esortato i militari a combattere e successivamente si è lanciato contro di loro. Un’aggressione che non è andata a buon fine visto che il 30enne italiano è finito in manette per resistenza e danneggiamento.

Nelle prossime ore sarà ascoltato dal magistrato che dovrà convalidare il fermo. L’arrestato non ha ancora spiegato i motivi di questo gesto.

Torino, ubriaco danneggia la biglietteria automatica e si scaglia contro i poliziotti

Una vicenda molto particolare quella successa a Torino. L’uomo – visibilmente ubriaco – ha iniziato a danneggiare i bidoni dell’immondizia e la biglietteria della stazione metro Spezia, situata vicino al Lingotto. La gente impaurita ha chiamato la Polizia che arrivata sul posto ha cercato di calmare il 30enne.

Tentativi che si sono rivelati vani, visto che il ragazzo più volte ha sfidato gli agenti a un incontro di kick-boxing. Il fermato si scaldava prendendo a pugni un palo della luce e invitava i militari a togliersi la divisa per un combattimento. Ad un certo punto l’uomo si è scagliato contro le Forze dell’Ordine. Dopo una piccola colluttazione, l’ubriaco è stato fermato e portato in caserma.

Non si conoscono i motivi di questo gesto, con gli inquirenti che nei prossimi giorni risentiranno il giovane per dare una spiegazione a quanto successo.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/pg/poliziadistato.it

ultimo aggiornamento: 05-11-2018

X