Uccisa a martellate dal marito: dopo il delitto, il suicidio
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Uccisa a martellate dal marito: dopo il delitto, il suicidio

corpo morto in un sacco

Il terribile ritrovamento da parte dei parenti della coppia: entrambi i cadaveri erano distesi a terra in condizioni disumane.

E’ il dramma avvenuto ieri a Sant’Elia, in provincia di Rieti, dove i corpi dei due anziani coniugi sono stati ritrovati senza vita nella loro abitazione. Entrando in casa, alcuni parenti hanno trovato i cadaveri della coppia – lui 80enne e lei 72enne – accanto ad un martello e un fucile da caccia, legalmente detenuto dall’uomo.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

corpo morto sacco cadavere

Il macabro ritrovamento dei coniugi

I fatti risalgono al pomeriggio di ieri, martedì 19 dicembre, quando a lanciare l’allarme è stato uno dei due figli della coppia, che vive all’estero. I genitori non rispondevano al telefono da qualche ora, allora l’uomo ha chiesto a un parente di controllare nella loro casa se fosse successo qualcosa.

Quest’ultimo, entrando nell’abitazione, ha trovato i due cadaveri senza vita nel soggiorno. Si tratta di Ferdinando Petrongari e Iride Casciani, che in serata sono stati trovati morti accanto ad un martello e un fucile da caccia.

Sul posto è quindi arrivata la polizia e il personale del 118, che non ha potuto fare altro che costatare la morte della coppia. Le salme sono state trasferite all’ospedale San Camillo De Lellis di Rieti, ma non è chiaro se verranno disposte le autopsie.

Le indagini: si segue la pista dell’omicidio-suicidio

Dalle prime informazioni, si ipotizza che con il primo arnese l’uomo abbia ammazzato la moglie, per poi togliersi la vita con il fucile. Si indaga quindi di un caso di omicidio-suicidio.

Gli accertamenti sulla tragedia vengono condotti dal questore di Rieti Mauro Fabozzi e il procuratore facente funzioni della cittadina laziale Cristina Cambi, a cui spetta il coordinamento delle indagini che si svolgeranno nei prossimi giorni.

“La Città di Rieti è sconvolta per la tragedia che si è consumata nella serata di ieri. Siamo scossi e addolorati per un gesto orribile e inspiegabile. Ci stringiamo attorno ai familiari e alla comunità della frazione di Sant’Elia”, dichiara il sindaco di Rieti, Daniele Sinibaldi.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 20 Dicembre 2023 17:49

L’inammissibile decisione dei giudici: salvi i killer di Thomas Bricca

nl pixel