Voto in Ucraina, vince il partito del presidente Zelensky

Ucraina, elezioni politiche: il partito di Zelensky oltre il 43%

L’Ucraina conferma la fiducia nel presidente Zelensky nel voto per il rinnovo del Parlamento. Il partito dell’ex comico stacca Medvedchuk.

KIEV – Il partito del presidente Volodymyr Zelensky ha vinto nettamente le elezioni politiche in Ucraina. Secondo i primi exit poll, infatti, “Servo del Popolo” avrebbe ottenuto circa il 43,9% dei voti, stabilendo un record di suffragi da quando c’è stata l’indipendenza dall’Urss.

Ucraina, voto verso Occidente

L’Ucraina conferma la propria volontà di guardare verso l’Occidente e l’Europa. A aprile l’ex comico Zelensky aveva vinto le presidenziali con il 70%.
Notevolmente staccato, con l’11,5%, si colloca il partito del magnate Viktor Medvedchuk, ritenuto un intimo del presidente russo Vladimir Putin e sostenitore dell’autonomia per le aree controllate dai ribelli filo-russi nell’Ucraina orientale.
Al terzo posto, Solidarietà Europea (partito dell’ex presidente Poroshenko), che non ha raggiunto il 10%.

https://www.youtube.com/watch?v=kbqHQz1Kycg

Le prime parole di Zelensky

E’ un risultato che mostra la grande fiducia che il popolo ucraino ripone nel nostro partito. Le maggiori priorità per noi e per ogni ucraino sono fermare la guerra, la liberazione dei prigionieri e la lotta alla corruzione che rimane nel Paese“. Così a caldo Zelensky.

Maggioranza e alleanze

Lo straordinario risultato ottenuto da Zelensky nelle elezioni anticipate in Ucraina potrebbe non bastare a ottenere la maggioranza assoluta alla Rada. Dei 424 seggi in palio, 225 saranno assegnati col proporzionale con soglia di sbarramento al 5%, e quindi in base ai risultati dei singoli partiti. Il che vorrebbe dire portare a casa 125 deputati. Ma per superare il 50 per cento, saranno necessari i parlamentari che usciranno dalle sfide dirette nei collegi uninominali che sono 199 su un totale di 424 posti in palio nella Rada. E così, al partito del presidente non resta che trovare un alleato. Probabile l’intesa con “Voce”, il partito del cantante rock Vakarchuk.

ultimo aggiornamento: 22-07-2019

X