La nuova misura della Nato per aiutare l’Ucraina nella guerra contro la Russia: inviare missili antinave a Kiev.

La guerra che si combatte in Ucraina passa anche per i vertici dei leader europei. Non si combatte solo sul campo, ma anche nei banchi dove si discutono le contromisure per cercare di fermare l’offensiva putiniana in Ucraina. L’ultima idea della Nato arriva dagli Stati Uniti, ed è la seguente: inviare dei missili antinave a Kiev in modo da aiutare l’Ucraina a far fronte alla minaccia russa in modo più sostanziale.

Questa la nuova idea statunitense per aiutare il popolo di Zelensky nella loro lotta per la difesa del territorio ucraino dai russi. Proprio Zelensky, ultimamente, aveva incitato l’Europa ad inviare più armi per poter resistere contro Putin. Da ciò, la risposta Usa. “Abbiamo iniziato a consultarci con gli alleati sulla fornitura di missili antinave all’Ucraina”, queste le parole di un funzionario della Casa Bianca all’incontro della Nato. In alcune dichiarazioni diffuse da Sky News, il funzionario ha riconosciuto che si potrebbero presentare delle “sfide a livello tecnico”. Eppure, a detta del rappresentante, è qualcosa su cui ci stiamo consultando con gli alleati e su cui stiamo iniziando a lavorare.

bombardamenti guerra ucraina
Guerra in Ucraina

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole di Zelensky

Anche Zelensky, in videoconferenza, si è rivolto alla Nato, per esortare gli altri paesi europei ad inviare all’Ucraina quanti più rifornimenti possibili per cercare di vincere contro l’invasore russo. L’esercito ucraino resiste ormai da un mese, pur non essendo in una condizione alla pari rispetto ai russi, e vi ripeto lo stesso da un mese: per salvare la nostra gente e le città ucraine ha bisogno di aiuto militare senza limiti.

Una situazione durissima, davvero complicata da gestire. Sul campo, uomini che fino a un mese fa vivevano in pace, ora si trovano faccia a faccia, con l’obiettivo di uccidersi l’un l’altro. Nei palazzi del potere, invece, Putin osserva la situazione, sperando che il proprio esercito riesca a sconfiggere il popolo ucraino, che però non sembra voler cedere. Nei summit internazionali, si cerca di arrivare a delle soluzioni diplomatiche, o almeno si cerca di aiutare il popolo ucraino, aggredito senza un’apparente ragione.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 24-03-2022


Orban: “Pagare il gas russo in rubli? Abbiamo un contratto”

Stoltenberg: “La Nato farà quello che può per sostenere l’Ucraina”