L’Onu dichiara che in Ucraina sono stati commessi crimini di guerra: violenze e stupri sia su adulti che su bambini.

Le violazioni da parte dei russi hanno devastato le famiglie sdella popolazione civile in Ucraina. La sanguinosa guerra è andata ben oltre da parte dei russi, i quali hanno violato i diritti civili dei cittadini ucraini. L’Onu, che aveva già denunciato Mosca per i crimini di guerra, assiste alla rilevazione di nuovi soprusi avvenuti su minori e su intere famiglie.

profughi guerra ucraina
profughi guerra ucraina

La guerra delle armi in Ucraina muta in qualcosa ancora più riprovevole. Massacri, bombardamenti e stupri sui bambini: dopo i crimini di guerra denunciati alla Russia da parte dell’Onu, continuano gli scenari raccapriccianti.

Durante il conflitto tra i due Paesi sono stati anche violati i diritti umani e il diritto internazionale umanitario. Il dossier dell’Onu sulla guerra in Ucraina afferma le esecuzioni e gli stupri avvenuti sui civili: “Le forze armate russe sono responsabili della stragrande maggioranza delle violazioni identificate, compresi i crimini di guerra. Le forze ucraine hanno anche commesso violazioni del diritto internazionale umanitario in alcuni casi, inclusi due incidenti che si qualificano come crimini di guerra”.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le rilevazioni dei crimini di guerra

La Commissione internazionale d’inchiesta indipendente sull’Ucraina, si è concentrata soprattutto sulle regioni di Kiev, Chernihiv, Kharkiv e Sumy. Qui, sono state sostenute le accuse più gravi nei confronti delle truppe russe, le quali hanno violato i diritti umani dei cittadini.

Sono avvenute uccisioni illegali in più di 30 insediamenti nelle regioni citate, da parte delle forze armate russe, mentre controllavano queste aree alla fine di febbraio e marzo. Ci sono state numerose esecuzioni in 16 diverse città ed insediamenti. I crimini includevano “segni visibili di esecuzioni sui corpi, come mani legate dietro la schiena, ferite da arma da fuoco alla testa, e gole tagliate”.

Le storie di stupro

Soprattutto, sono state rilevate violenze sessuali che hanno colpito vittime di tutte le età e di ogni genere, compresi i bambini che talvolta sono stati costretti ad assistere ai crimini. Tra le varie storie, c’è quella di una donna di 83 anni violentata davanti al marito disabile.

Poi, una 56enne residente in un villaggio nella regione di Kiev ha raccontato che tre soldati russi hanno fatto irruzione nella sua casa, due dei quali l’hanno violentata mentre il terzo guardava. L’hanno anche derubata di cibo e denaro.

I soldati russi avrebbero violentato anche intere famiglie: una madre ucraina di 22 anni è stata stuprata mentre veniva torturato il marito. La coppia è stata costretta ad avere un rapporto sessuale davanti a loro e infine hanno stuprato la loro bimba di 4 anni.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 20-10-2022


Diana Pifferi, uccisa dalla madre con il tranquillante

Studentessa scomparsa nel campus: è morta sei giorni dopo