Lutsk, Ucraina, un uomo prende in ostaggio una decina persone a bordo di un bus.

Allarme a Lutsk, in Ucraina, dove un uomo ha preso in ostaggio una decina persone a bordo di un bus. La notizia è stata confermata dalla polizia locale. Sul posto sono arrivati i negoziatori che hanno avviato le trattative con il soggetto per la liberazione degli ostaggi. Stando a quanto riferito dai media locali, l’uomo avrebbe anche degli esplosivi e avrebbe minacciato di far saltare in aria il bus.

Di seguito un video che mostra la zona del sequestro. Sullo sfondo si vede il bus fermo, intorno gli agenti di polizia.

Ucraina, uomo armato prende in ostaggio venti persone su un bus a Lutsk

Il sequestro è avvenuto nella mattinata del 21 luglio. Stando alle prime ricostruzioni della vicende, l’uomo armato, che si sarebbe presentato alla forze dell’ordine come Maksim Plokhim, ha sequestrato una decina di persone su un bus a Lutsk. La polizia ucraina ha isolato la zona avviando le operazioni per liberare gli ostaggi. Alcuni testimoni hanno riferito di aver udito colpi di arma da fuoco.

Le richieste

Secondo l’Agenzia Unian, l’uomo avrebbe chiesto ai leader religiosi e ad alcune autorità civili di registrare un video nel quale si definiscono terroristi legalizzati. Video che, secondo le richieste, sarebbe da postare sulla rete. Il soggetto avrebbe inoltre fatto sapere di essere armato e di avere granate e due bombe. Avrebbe inoltre riferito che una terza bomba sarebbe stata piazzata in un luogo non specificato.

Il sospettato del sequestro degli ostaggi è il cittadino ucraino Krivosh Maksim Stepanovich, 06.11.1975, originario del villaggio Gai della regione di Orenburg della Federazione Russa“, ha annunciato su Facebook il vice ministro dell’Interno Anton Gerashchenko come riferito dall’ANSA.

L’arresto

Dopo ore di trattative e l’intervento del presidente, il soggetto si è consegnato alla Polizia. Gli ostaggi sono illesi.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cronaca evidenza ucraina Ultima Ora

ultimo aggiornamento: 21-07-2020


Blitz contro la ‘Ndrangheta, 75 arresti. In manette un ex assessore regionale

Processo Eni-Shell-Nigeria, chiesti otto anni per Descalzi e Scaroni