Padroni di casa in vantaggio grazie alla rete di Jankto. L’Inter resiste, trova il pari con Perisic e poi ribalta il risultato nel secondo tempo. Il croato decisivo con una doppietta

Udinese-Inter va di traverso ai bianconeri, che contro i nerazzurri si illudono con Jankto ma poi devono inchinarsi alla classe di Perisic. Il croato è l’autore della doppietta che permette alla squadra di Pioli di vincere la quarta gara consecutiva e tenere il passo Champions. Nerazzurri bravi a crederci sino in fondo e fortunati a non essere andati sotto di due reti (palo di De Paul).

Udinese-Inter: primo tempo

Primo tempo a ritmi elevati per entrambe le squadre. I primi a farsi vedere nei pressi della porta avversaria sono i padroni di casa. Al 5′, Fofana ha l’occasione per portare in vantaggio i bianconeri: il centrocampista calcia di forza dal limite e trova la risposta in calcio d’angolo di Handanovic. L’Udinese macina gioco e al 17′ passa in vantaggio con Jankto: buona iniziativa di Samir, che taglia in due il centrocampo nerazzurro e premia l’inserimento in area del compagno. Il centrocampista non perdona e col mancino trafigge un incolpevole Handanovic. L’Inter vacilla e per due volte rischia il tracollo: al 20′ palo di De Paul a raccogliere il cross dalla sinistra di Zapata. Al 22′ altra occasione per Jankto, la cui conclusione termina sul fondo di pochissimo. L’inter sembra in palla, ma nel primo dei due minuti di recupero concessi da doveri trova il pari con Perisic, che batte Karnezis sul proprio palo.

Udinese-Inter: secondo tempo

Dopo un primo tempo arrembante, i friulani tornano in campo intimoriti. I nerazzurri provano ad approfittarne già al 48′: discesa di Candreva sulla destra. L’ex Lazio crossa al centro dell’area e dove un liberissimo Banega che, calciando al volo,  manca incredibilmente il bersaglio. L’Udinese non perde tempo e poco dopo reagisce con Zapata, il cui stacco di testa esce di un soffio. Poco prima del 70′ è ancora Zapata a rendersi pericoloso. Kondogbia perde palla, l’ex Napoli raccoglie e si invola in solitaria verso la porta di Handanovic. La sua conclusione, però, termina a lato di un nonnulla. Quando la partita sembra ormai avviata vero un giusto pareggio, ecco il guizzo del campione: Perisic raccoglie una punizione dalla destra di Joao MArio e di testa insacca la rete del definitivo 2 a 1.

Inter

ultimo aggiornamento: 08-01-2017


Calciomercato – Sampdoria su Oikonomou, affare in dirittura di arrivo

Serie A: Roma di misura contro il Genoa, Immobile spezza la resistenza del Crotone