Udinese-Inter, Spalletti: siamo stati poco precisi. Mi aspetto di più da chi entra

Le dichiarazioni di Luciano Spalletti nel post partita di Udinese-Inter: “Siamo stati meno precisi del solito. Dovevamo fare meglio”.

UDINE – L’Inter non va oltre il pareggio in casa dell’Udinese e vede complicarsi il suo cammino per la Champions. Nel post partita il tecnico dei nerazzurri, Luciano Spalletti, ha analizzato il match ai microfoni di DAZN: “Stasera – sottolinea l’allenatore di Certaldo – dovevamo fare sicuramente meglio. Siamo andati tante volte sul fondo ma i cross non sono stati precisi. Abbiamo perso qualche palla di troppo e nella ripresa non abbiamo continuato a giocare come nel primo tempo. Siamo stati poco qualitativi nell’ultimo passaggio. Non sono soddisfatto della prestazione“.

Sulla coppia Lautaro-Icardi – “La partita l’abbiamo interpretata nel migliore dei modi anche se non siamo stati qualitativi. Nella ripresa con le due punte abbiamo concesso qualcosa in più“.

Mauro Icardi
Mauro Icardi

Udinese-Inter, Luciano Spalletti nel post partita: “Chi subentra deve dare qualcosa in più. Ci vuole maggiore impulso”

Luciano Spalletti si sofferma anche sul periodo della sua Inter: “Io solitamente mi soffermo sulle prestazioni. Se mettiamo la partita sui continui ribaltamenti di fronte è normale andare in difficoltà visto che non abbiamo calciatori che sanno difendere in questo modo a differenza di altre squadre. E’ normale che se avessimo sfruttato qualche occasione in più, in questo momento si parlava di un altro risultato. Abbiamo fatto un gioco che alla lunga ci può dare dei vantaggio. Io sono l’allenatore e non cambiano il nostro modo di giocare. Sicuramente mi aspetto molto di più da chi subentra che deve dare maggiore impulso tipo Candreva“.

Sul gioco della sua squadra – “Il mio compito è quello di cercare di sfruttare al meglio le caratteristiche dei giocatori. A Politano, per esempio, piace convergere verso il centro con la palla tra i piedi e per questo gioca più aperto. Poi per esempio quando nell’altra metà campo troviamo i terzini bassi allora i nostri due esterni diventano trequartisti“.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Inter/

ultimo aggiornamento: 04-05-2019

X