Udinese-Inter, la conferenza stampa di Spalletti: “Con la Juve ho sbagliato io”

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

La conferenza stampa di Spalletti alla vigilia di Udinese-Inter, crocevia importante per le speranze Champions nerazzurre.

Al termine di una settimana di fuoco, quella che ha seguito la sfida con la Juve, l’Inter è pronta a rituffarsi sul campionato. Domani sarà la trasferta di Udine a decretare se il sogno Champions può ancora vivere o è destinato a scomparire.

In conferenza stampa, Spalletti ha cercato di chiudere una volta per tutte il capitolo sulla gara di sabato scorso, per proiettare le energie dell’ambiente sul finale di stagione. Queste le sue parole, riportate dalla Gazzetta dello Sport: “Bisogna reagire, non siamo felici, ma abbiamo ancora tutto a disposizione e dipende solo da noi. Domani sarà una sfida difficilissima“.

Udinese-Inter, la conferenza stampa di Spalletti

Il tecnico certaldino ha continuato: “Ciò che è successo ci deve fortificare, non dobbiamo farlo diventare un limite o un condizionamento. Orsato? Non dico nulla, tutto chiuso. Sulla gara invece dico che ci sono molte cose su cui lavorare, per esempio che siamo cresciuti e abbiamo fatto vedere di poter essere fortissimi. Però non dobbiamo essere forti solo quando stimolati, deve essere il nostro modo di essere sempre“.

“Chi giocherà a sinistra? Uno tra Santon e Dalbert“, ha sentenziato Spalletti, aggiungendo, “mi spiace che a Davide sia andata addosso la critica, in generale. Non ha alcuna responsabilità sul risultato finale. Unica vera responsabilità è mia. Quest’anno abbiamo dato fastidio a Juve e Napoli, a tratti fatto un buon calcio. Questa squadra è cresciuta. Dopo quello che è successo sabato ci si sente più interisti, sono d’accordo con Moratti“.

Spalletti in conferenza: “La Champions dipende da noi

Chiuso il capitolo Juve, Spalletti ha parlato solo dell’obiettivo Champions: “Sono convinto che se le vinciamo tutte e tre siamo in Champions. Gli ostacoli dipende da come li affrontiamo. Se mi confermerei? Non ho da pensare a questo, non mi interessa e non devo convincere nessuno. Non so cosa pensa la società, né chi mi debba giudicare. So che ho sempre dato tutto ciò che mi era possibile dare. Aspettiamo le ultime tre gare per avere un quadretto più completo“.

Nel video gli highlights della gara d’andata tra Inter e Udinese, da cui nacque la crisi nerazzurra:

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 05-05-2018

Mauro Abbate