UE, Conte fiducioso: Il clima è costruttivo. Procedura può essere evitata

Il premier Conte dal Giappone parla della trattativa in corso con l’UE: “Il clima che si respira è positivo. La procedura può essere evitata”.

OSAKA (GIAPPONE) – Trasferta in Giappone per il premier Conte. Il presidente del Consiglio, insieme al ministro Tria, nei prossimi giorni parteciperà al G20 in programma ad Osaka per fare il punto sull’economia internazionale e quella dell’UE.

Ma è anche l’occasione per cercare di discutere della situazione italiana sempre più a rischio di una procedura d’infrazione: “Il clima è costruttivo – fa sapere il leader italiano – sono fiducioso che si possa trovare una soluzione in tempi brevi“.

Di seguito il video con alcune dichiarazioni del premier Conte

In diretta da Osaka 🇯🇵

Pubblicato da Giuseppe Conte su Giovedì 27 giugno 2019

UE, il ministro Tria: “Ci sono le basi per trovare un accordo”

Fiducia anche da parte del ministro dell’Economia, Giovanni Tria, che da settimane è al lavoro per scongiurare una procedura d’infrazione che potrebbe provocare non pochi problemi all’Italia: “Stiamo adottando provvedimenti che ci portano sostanzialmente in linea. Ci sono le basi per evitare una procedura d’infrazione. L’andamento delle finanze pubbliche sta andando meglio di quanto previsto“.

UE, il Governo ha fiducia per evitare l’infrazione: “L’accordo può essere trovato”

In attesa di questi incontri che potrebbero mettere le basi per evitare la procedura d’infrazione, da Bruxelles c’è fiducia sull’accordo da trovare nel giro di pochi giorni. L’ANSA riporta fonti europee che aprono al dialogo: “Si possono trovare soluzioni nel dialogo ma Roma si deve rendere conto dell’enorme impatto che la sua economia ha sul resto dell’Unione. Per questo il governo italiano deve dimostrare che rispetterà le regole in futuro“.

Chiara la posizione da parte dell’Unione Europea. C’è voglia di evitare una procedura d’infrazione ma l’Italia deve dimostrare di riuscire a dimostrare di rispettare le regole. Solo in questo caso si potrà non avere una sanzione che rischia di mettere ancora più in difficoltà il governo italiano nel rilancio dell’economia.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/GiuseppeConte64/

ultimo aggiornamento: 28-06-2019

X