Sommario articolo

Ulivi secolari incendiati in Salento, danni per 30mila euro. Gli alberi erano stati colpiti da xylella.

LECCE – Ulivi secolari incendiati in Salento. Nella notte tra il 15 e il 16 maggio è stato dato fuoco agli alberi, colpiti nei mesi scorsi da xylella, alla periferia di Copertino. Dalle prime informazioni, riportate da La Repubblica, il rogo potrebbe essere doloso ma gli inquirenti preferiscono non escludere nessuna ipotesi almeno fino a quando non si hanno delle certezze.

Le prime ricostruzioni parlano di fiamme che hanno travolto solamente gli ulivi con la xylella. Si tratta di alberi che erano già eradicati e in attesa di essere tagliati e ridotti a legname. E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio quanto successo e provare a risalire ai responsabili di questo incendio.

L’incendio

L’incendio è divampato nella notte tra il 15 e il 16 maggio. Molto probabilmente si è trattato di un atto doloso per colpire tutti gli ulivi che hanno la xylella. Non è chiaro se si è trattato di un gesto di protesta nei confronti di qualche agricoltore oppure di altro. Sono in corso tutti gli approfondimenti del caso e nei prossimi giorni dovrebbe arrivare i risultati dei vigili del fuoco.

Solo in questo modo si riuscirà a ricostruire meglio quanto accaduto e risalire alla responsabilità delle persone coinvolte in questa vicenda.

Vigili del Fuoco
Vigili del Fuoco

L’indagine

La Procura di Lecce ha aperto un’indagine per accertare meglio quanto successo. Nessuna pista è esclusa anche se la xylella sembra essere il movente dell’incendio divampato nella notte tra il 15 e il 16 maggio 2021. Sono stati colpiti tutti gli ulivi ‘malati’ e per questo si dovrà capire i motivi di questo rogo.

Una vicenda che ha ancora diverse cose da chiarire e nei prossimi giorni saranno ascoltate diverse persone per provare a ricostruire meglio i motivi dell’incendio avvenuto in una campagna in provincia di Lecce.


I numeri dell’emergenza coronavirus, il punto della settimana

Crolla gradinata in una sinagoga alle porte di Gerusalemme, almeno 2 morti