Ultimo giorno di scuola ai tempi del coronavirus: scioperi e incertezza

Ultimo giorno di scuola ai tempi del coronavirus: scioperi e dubbi

Coronavirus, come cambia l’ultimo giorno di scuola. Qualche rimpatriata nei parchi, ma soprattutto scioperi e manifestazioni del personale.

L’Italia arriva all’ultimo giorno di scuola, almeno dal punto di vista burocratico. Perché i cancelli chiusi per l’emergenza coronavirus non sono mai stati riaperti. Cade così un giorno simbolico per tutti gli studenti. Quello dei saluti e dei gavettoni, degli abbracci e delle confidenze dell’ultima ora.

Nel 2020 l’ultimo giorno di scuola sarà ricordato per gli scioperi e per l’incertezza che circonda il mondo dell’istruzione anche in vista dell’anno successivo.

Coronavirus, scioperi in Italia in occasione dell’ultimo giorno di scuola

Le principali sigle sindacali hanno indetto uno sciopero di tutto il personale. La manifestazione è stata confermata in seguito al mancato accordo sulla stabilizzazione dei precari.

A questo si aggiungono altri temi che non sarebbero stati definitivamente risolti con il tanto discusso decreto Scuola. Se e come riapriranno gli istituti a settembre rappresenta ancora una grande incognita. La proposta di schermare i banchi con pannelli in plexiglass è stata accolta dalle polemiche e non è da escludere che si possa decidere di abbandonare questa via.

Servono risorse immediate per assunzioni straordinarie al fine di garantire la riduzione degli alunni per classe, obiettivo che riguarda non solo il distanziamento, ma la qualità della scuola. Servono investimenti in edilizia oltre quelli già previsti. Superare la precarietà nella scuola è allo stesso tempo obiettivo fondamentale“, spiegano il segretario della Cgil Maurizio Landini ed il segretario della Flc Cgil, Francesco Sinopoli.

Le linee guida per la ripresa della scuola

Dovrebbero arrivare a giorni le linee guida del Cts per la ripresa dell’attività didattica in presenza, ossia per la riapertura delle scuole. Non è da escludere che il testo possa rappresentare la nuova base di un confronto per trovare la quadratura del cerchio.

Le rimpatriate

Non mancano testimonianze di chi, in occasione dell’ultimo giorno di scuola, ha optato per una rimpatriata nei parchi nel rispetto delle norme anti-Coronavirus. Un modo per provare a respirare e vivere una sorta di normalità, per evitare i saluti dalla tastiera o dalla camera di un computer.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

ultimo aggiornamento: 08-06-2020

X