Una donna di 44 anni ha accoltellato il marito dopo una lite. Le condizioni dell’uomo non sono gravi.

ROMA – Una donna di 44 anni ha accoltellato il marito dopo una lite. L’ennesima tragedia familiare è avvenuta nelle prime ore di martedì 9 febbraio a Roma.

Come raccontato da La Repubblica, la 44enne ha colpito con un fendente il marito prima di chiamare i soccorsi. Le condizioni dell’uomo sono gravi, ma è in pericolo di vita. Aperta un’indagine per ricostruire meglio la dinamica di quanto successo.

La lite

La ricostruzione della lite è ancora al vaglio degli inquirenti. Secondo le prime informazioni, marito e moglie stavano discutendo nel proprio appartamento, situato alla Romanina. Per motivi ancora da accertare, la 44enne ha preso un coltello colpendo il compagno al petto.

Immediato l’arrivo dei soccorsi. Il personale del 118 ha trasportato d’urgenza l’uomo in ospedale con un polmone perforato. La vittima è stata sottoposta ad un intervento, ma non è in pericolo di vita. La donna, invece, è stata arrestata con l’accusa di tentato omicidio. Le indagini sono in corso. Da capire se si è trattato di un episodio isolato oppure se in passato c’erano state altre discussione tra i due. Gli interrogatori di parenti e amici potrebbero dare informazioni importanti.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Polizia
Polizia

Emergenza liti in famiglie in Italia

Il 2021 nel nostro Paese si è aperta con diversi episodi di discussioni in famiglia che si sono concluse con accoltellamenti. Diverse le donne che hanno perso la vita nei primi mesi del nuovo anno. Un allarme che presto potrebbe arrivare anche sul tavolo del nuovo governo guidato da Mario Draghi.

L’episodio di Roma, invece, è il primo a parti opposte. Un uomo è stato accoltellato dalla moglie al culmine di una lite. E’ in corso un’indagine per cercare di ricostruire meglio quanto successo e capire il perché di questa discussione.


Musica in lutto, è morta Mary Wilson

Coronavirus, test molecolare rapido per identificare le varianti. In Israele si studia una nuova cura