Arsenal, esonerato Unai Emery: Ljungberg in panchina

Ribaltone Arsenal, esonerato Emery

Ribaltone Arsenal, esonerato Unai Emery. Il tecnico paga un inizio di stagione catastrofico. È il peggiore dal 1992.

È durata diciotto mesi l’avventura di Unai Emery sulla panchina dell’Arsenal, che lo ha esonerato dopo un inizio di stagione da dimenticare.

Arsenal, esonerato Unai Emery: il suo è stato il peggior inizio di stagione dal ’92

La dirigenza dei Gunners ha deciso di cambiare in corsa di fronte ai risultati ottenuti dal tecnico, che a suo modo resterà nella storia del club per essere stato l’allenatore del peggior inizio di stagione della squadra dal 1992. Nell’ultimo mese, inoltre, l’Arsenal non ha mai vinto. L’andamento catastrofico della stagione non ha lasciato scampo al tecnico.

Unai Emery
Fonte foto: https://www.facebook.com/unaiemeryofficial

Il comunicato diramato dall’Arsenal, panchina a Ljungberg

Con un comunicato ufficiale i Gunners hanno ufficializzato l’esonero di Emery annunciando il passaggio di consegne con Ljungberg, primo allenatore ad interim.

“Annunciamo oggi che è stata presa la decisione di esonerare il nostro allenatore Unai Emery e il suo team di allenatori. Parlando a nome del consiglio di amministrazione dell’Arsenal e dei nostri proprietari Kroenke Sports & Entertainment, Josh Kroenke ha dichiarato: ‘I nostri più sinceri ringraziamenti vanno a Unai e ai suoi colleghi che sono stati implacabili nei loro sforzi per riportare il club a competere al livello che tutti ci aspettiamo. Auguriamo a Unai e al suo team altri successi futuro’. La decisione è stata presa a causa dei risultati e delle prestazioni non al livello richiesto. Abbiamo chiesto a Freddie Ljungberg di assumersi la responsabilità della prima squadra come capo allenatore ad interim. Abbiamo piena fiducia in Freddie per portarci avanti. La ricerca di un nuovo capo allenatore è in corso e faremo un ulteriore annuncio al termine di tale processo”

ultimo aggiornamento: 29-11-2019

X