Banca Unicredit ha comunicato i dati relativi al primo semestre 2020, chiuso con una perdita di 2,28 miliardi. Il secondo trimestre ha segnato un utile.

MILANO – Conti in rosso per Unicredit. L’istituto bancario ha divulgato i dati relativi al primo semestre 2020, i quali hanno segnato una perdita di 2,28 miliardi.

Si punta a utile nel 2021

Disaggregando i dati, risulta che nel secondo trimestre c’è stato un utile di 420 milioni in calo del 77% rispetto al dato precedente ma sopra il consensus che indicava un utile di 347 milioni. Il gruppo conferma la guidance al 2021 con un utile netto sottostante per il prossimo anno confermato a 3-3,5 miliardi di euro e RoTE sottostante tra il 6 e 7 per cento. Inoltre la banca indica una buona posizione per rafforzare la base clienti e fornire un supporto continuo agli stakeholder.

I numeri di Unicredit

L’istituto guidato da Jean Pierre Mustier ha terminato il primo semestre del 2020 con ricavi pari a 8,55 miliardi di euro, in flessione del 7,9% rispetto ai 9,29 miliardi ottenuti nei primi sei mesi dello scorso anno, a causa principalmente del calo margine di interesse (-3,1%) e dei proventi negoziazione (-32,4%).

I tagli fino al 2023

Unicredit, pochi mesi fa, aveva annunciato un piano secondo il quale entro il 2023 andrebbero a chiudere 450 filiali, con il conseguente licenziamento di 6 mila persone, in esubero. Le uscite saranno gestite con il ricorso alla pensione e al fondo di solidarietà. Un lungo percorso iniziato con la lettera inviata ai sindacati nei giorni scorsi e che continuerà nelle prossime settimane con le prime chiusure e la riduzione del personale.

https://www.youtube.com/watch?v=BhXenqS2fws

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
agevolazioni economia banca bilancio in rosso Unicredit utile

ultimo aggiornamento: 06-08-2020


Borse Ue in positivo. L’oro sfonda i 2.000 dollari

Dl Agosto, il governo verso un compromesso sul blocco dei licenziamenti