Utili in aumento per Unicredit per quanto riguarda il terzo trimestre del 2019. La strategia della revisione porta i suoi frutti anche con scelte coraggiose.

Unicredit esulta per gli utili del terzo trimestre e per i risultati ottenuti in Borsa, con il titolo che guadagna oltre il quattro per cento. Le reazione dei mercati sembra premiare la decisione dell’istituto bancario di lasciare Mediobanca, mettendo sul piatto l’intero 8,4% che deteneva.

Unicredit, utili in crescita nel terzo trimestre del 2019

Ma le buone riguardano soprattutto i risultati ottenuti dall’istituto bancario nel terzo trimestre del 2019. Il Gruppo ha chiuso il terzo trimestre del 2019 con utile netto di 1,101 miliardi. Più di quanto previsto dagli analisti.

Sui bilanci di Unicredit, soprattutto alla voce ricavi, incidono le recenti cessioni fatte negli ultimi mesi, con l’istituto che aveva iniziato a ridurre le sua partecipazioni ritirandosi ad esempio da FincoBank. Nel quarto trimestre dell’anno verranno inoltre messi a bilancio i cinquanta milioni che l’UniCredit dovrebbe guadagnare dalla cessione dell’8,4% delle quote di Mediobanca.

UniCredit
Fonte foto: https://www.facebook.com/UniCreditItalia

Mustier, Lasciare Mediobanca è stata una scelta in linea con la nostra strategia

“Confermiamo il miglioramento delle esposizioni creditizie deteriorate lorde della non core che saranno inferiori a 10 miliardi alla fine del 2019 mentre il rapporto tra crediti deteriorati lordi e il totale crediti lordi del Group core si attesta ora al 3,6%”, ha dichiarato Mustier, che ha poi commentato l’uscita da Mediobanca: “Con una scelta in linea con la nostra strategia di dismissione di partecipazioni non strategiche, abbiamo deciso di vendere la quota a un’altra banca, un competitor“.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
economia evidenza mediobanca Unicredit

ultimo aggiornamento: 07-11-2019


Ex Ilva, ArcelorMittal avrebbe chiesto 5.000 esuberi. No del governo

L’Ue taglia le stime del Pil, Italia ultima in Europa