Un uomo di 51 anni è stato accoltellato a Milano dal figlio al culmine di una lite. Il ferito sarebbe in gravi condizioni.

MILANO – Un uomo di 51 anni è stato accoltellato a Milano dal figlio al culmine di una lite nelle prime ore di lunedì 5 luglio 2021. L’episodio, come riportato da La Repubblica, è avvenuto nella zona di San Siro e la Procura ha aperto un’indagine per accertare meglio quanto successo.

Anche il figlio e la moglie della vittima, intervenuta per separarli, sono rimasti feriti. Le loro condizioni, però, non sono gravi e nelle prossime ore saranno ascoltati ancora una volta dagli inquirenti per capire l’accaduto.

51enne accoltellato a Milano, è in gravi condizioni

L’accaduto è ancora al vaglio degli inquirenti. Secondo una prima ricostruzione, la lite è scoppiata al rientro del giovane nelle prime ore di lunedì. Al culmine della discussione, il 51enne ha preso una mannaia domestica e colpito più volte il genitore nonostante il tentativo della madre di separarli.

Le condizioni della vittima sono gravi. Il personale medico lo ha trasferito al Niguarda di Milano e i sanitari non hanno ancora sciolto la prognosi, ma non sarebbe in pericolo di vita. Ferite lievi, invece, per il giovane e la donna e nelle prossime ore saranno ascoltati dagli inquirenti per accertare meglio l’accaduto.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Il punto sulle indagini

L’arresto dell’uomo è scattato poco dopo l’omicidio. Il 20enne è stato bloccato e arrestato fuori casa dopo una chiamata da parte dei vicini. L’accusa contestata dalla Procura è quella di tentato omicidio e sono in corso tutti gli approfondimenti per capire meglio quanto successo.

Nelle prossime ore gli inquirenti ascolteranno i parenti e i vicini per accertare l’accaduto e verificare se già in passato tra i due c’erano stati litigi simili.


Covid, verso una nuova ondata. In Europa i contagi crescono più del previsto

Finanziavano il terrorismo, quattro arresti in Puglia