Un uomo di 36 anni è stato arrestato a Rovereto, in provincia di Trento, con l’accusa di aver violentato la figlia della compagna.

ROVERETO (TRENTO) – Un uomo di 36 anni è stato arrestato a Rovereto, in provincia di Trento, dopo aver violentato la figlia della compagna. Dalle prime informazioni riportate da TgCom24, il fermato è riuscito ad adescare la 16enne sui social fingendosi un suo coetaneo.

Dopo averla tempestata di foto intime, gli abusi sono avvenuti durante il lockdown. L’uomo aveva cercato anche di coinvolgere una amica della vittima promettendo denaro, ma non è riuscito nel suo intento.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Il racconto alla madre e la denuncia

Quanto successo è stato raccontato dalla giovane alla madre e da qui la decisione di presentare la denuncia ai carabinieri. I militari hanno effettuato tutti gli approfondimenti del caso, anche in collaborazione con la Polizia Postale, e fermato il 36enne con l’accusa di violenza sessuale su minori e favoreggiamento della prostituzione minorile.

Come scritto da TgCom24, infatti, nei dispositivi informatici dell’uomo sono state trovate immagini a sfondo sessuale scambiate con la figlia della compagna e altro materiale vietato. Le indagini sono ancora in corso e non si esclude il coinvolgimento di altre persone in questa vicende.

Carabinieri
Carabinieri

Nel Leccese una 27enne ridotta in fin di vita dal compagno

Una violenza è stata registrata anche nel Leccese. Secondo quanto ricostruito da La Repubblica, la ragazza è stata picchiata per l’ennesima volta dal compagno. L’allarme è stato lanciato dai vicini e l’intervento dei militari e dei sanitari sono stati decisivi anche per la vittima.

Il quadro clinico, infatti, è molto grave ma non sembrerebbe essere in fin di vita. Qualche minuto più tardi la giovane poteva morire visto il sangue perso. Il fidanzato è ai domiciliari e dovrà rispondere anche delle violenze avvenute in passato sempre nei confronti della donna.

ultimo aggiornamento: 25-09-2021


Supersport 300, morto Dean Berta Vinales, cugino di Maverick

No Green Pass in piazza, tensione a Milano tra manifestanti e forze dell’ordine