Evade dai domiciliari e violenta due turiste: un uomo di 28 anni è stato arrestato a Trieste. La ricostruzione del caso.

TRIESTE – Un uomo di 28 anni è stato arrestato a Trieste nella giornata di mercoledì 22 settembre 2021 con l’accusa di evasione dai domiciliari e violenza sessuale aggravata ai danni di due ventenni stranieri in vacanza nella città italiana. Il fermo è scattato al termine di una indagine condotta dai carabinieri dopo la denuncia da parte delle vittime.

Sono in corso tutti gli accertamenti del caso e si dovrà cercare di capire se in passato il fermato è stato protagonista di altri episodi simili oppure si è trattato di un primo caso.

28enne abusa di due ragazze, arrestato

La ricostruzione è ancora al vaglio degli inquirenti. Secondo quanto riportato da TgCom24, le due vittime avrebbero conosciuto il 28enne ad una festa di compleanno in centro e successivamente questi festeggiamenti sarebbero proseguiti nel suo appartamento, dove sarebbe avvenuta la violenza.

Il primo abuso, almeno dalle prime informazioni, sarebbe successo durante la festa. Il secondo, invece, mentre la giovane cercava di allontanarsi dalla casa per chiedere aiuto. E’ stata aperta un’indagine per cercare di ricostruire meglio quanto successo. L’uomo, inoltre, era ai domiciliari e per questo motivo è successo.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Carabinieri
Carabinieri

Le indagini

Le indagini sono in corso per cercare di ricostruire meglio quanto successo. Gli inquirenti vogliono capire se si è trattato di una prima violenza o in passato il 28enne è stato protagonista di altri gesti simili con le ragazze che non hanno avuto il coraggio di denunciare.

Le due vittime sono già state ascoltate e per loro non sarà per nulla semplice dimenticare quanto successo. Una vacanza che si è trasformata in un incubo visto che si è conclusa con una violenza sessuale. Ma il coraggio avuto dalle giovani ha permetto di fermare il presunto responsabile.

ultimo aggiornamento: 22-09-2021


Bambino morto a Napoli, il domestico fermato per omicidio: “L’ho lasciato cadere”. La famiglia: “Ci fidavamo”. Commozione ai funerali

Pedopornografia, 13 arresti in tutta Italia