Sicilia, trentaseienne travolto e ucciso da un treno regionale. Era fuggito a piedi dopo essersi schiantato con il suo furgone.

Tragedia in Sicilia, dove un uomo di trentasei anni è morto travolto da un treno regionale. Stando alle prime ricostruzioni da parte degli inquirenti, prima di essere investito l’uomo aveva avuto un incidente con il suo furgone. Abbandonato il mezzo sulla Statale 114, si è dato alla fuga a piedi fino al tragico investimento.

Sicilia,uomo travolto da un treno regionale

L’uomo, Ivan Martella (36 anni), aveva percorso contromano alcune vie di Acireale prima di schiantarsi con il suo furgone contro un muro di cemento armato. A quel punto avrebbe abbandonato il mezzo decidendo di darsi alla fuga a piedi.

Arrivato in prossimità dei binari della ferrovia, il trentaseienne sarebbe scivolato da muro che costeggia la linea ferroviaria ed è stato travolto da un treno regionale. A bordo del suo furgone gli inquirenti hanno trovato un’ingente somma di denaro che sarebbe stata data al ragazzo dal padre. I soldi servivano per comprare i biglietti del treno che avrebbe dovuto portarlo a Roma.

Ambulanza
Ambulanza (fonte foto https://www.facebook.com/inambulanza/)

Le indagini degli inquirenti: tante le domande ancora senza una risposta

Sul caso indagano gli uomini della Polizia Ferroviaria e gli uomini della Polizia di Stato. Gli inquirenti dovranno chiarire innanzitutto il tragitto fatto dal trentaseienne con il suo furgone. Non è chiaro il motivo per il quale avrebbe viaggiato a lungo contromano così come non è chiaro il motivo per il quale avrebbe abbandonato il suo mezzo dopo l’incidente sulla Statale 114. Poco chiara anche la fuga a piedi, decisamente rischiosa per la propria incolumità.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Acireale cronaca evidenza Sicilia

ultimo aggiornamento: 17-12-2018


Auto contromano sulla Statale, sei morti in Lombardia

Terrorismo, fermato in Puglia un cittadino somalo. Forse il Vaticano tra i suoi obiettivi