Lucca, 70enne ucciso a coltellate: indagata la figlia

Uomo ucciso a Lucca, figlia indaga per omicidio. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, la 44enne avrebbe accoltellato il padre dopo una lite.

LUCCA – Svolta nell’indagine sulla morte di Roberto Franceschi, l’uomo di 70 anni ucciso in provincia di Lucca nella serata di venerdì 12 luglio 2019. La vittima è deceduta durante il trasporto in ospedale per le diverse ferite causate da un coltello da cucina.

Gli inquirenti – dopo alcuni accertamenti – hanno fermato la figlia con l’accusa di omicidio colposo. La donna si è difesa dicendo che si è trattato di un incidente. Durante la lite l’uomo si sarebbe avvicinato a lei mentre puliva gli ortaggi. Un atto non dovuto ma toccherà al pubblico ministero confermare il fermo o lasciare a piede libero la donna in attesa dell’autopsia, fissata per lunedì.

Ambulanza
Ambulanza

Tragedia a Lucca, uccide padre al culmine di una lite

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l’omicidio è avvenuto al termine di una lite nel tardo pomeriggio di venerdì. Non è chiaro i motivi che hanno portato i due a litigare. Nelle prossime ore i carabinieri ascolteranno i parenti e gli amici per cercare di capire se in passato c’erano stati altre discussioni tra i due.

Al momento del presunto omicidio in casa c’era anche la madre costretta sulla sedia a rotelle per una malattia. L’allarme è stato lanciato dalla stessa vittima che è uscito da casa barcollante per chiedere aiuto ai vicini. Immediati i soccorsi ma purtroppo le ferite riportate non hanno permesso ai medici di potergli salvare la vita.

Sulla vicenda è stata aperta un’indagine e la figlia fermata precauzionalmente con l’accusa di omicidio. Nelle prossime ore verranno effettuati ulteriori accertamenti per verificare la veridicità della confessione della 44enne. Una risposta più certa potrebbe arrivare con l’autopsia, fissata per la giornata di lunedì. Previsto a breve anche l’interrogatorio di garanzia per la donna.

ultimo aggiornamento: 13-07-2019

X