USA, uomo ucciso dall’esplosione della sua sigaretta elettronica

Florida – Un uomo ucciso dall’esplosione della sigaretta elettronica. L’autopsia ha rivelato la presenza di frammenti nel cranio della vittima.

Florida, USA – Arriva dall’America la notizia di un uomo ucciso dall’esplosione della sigaretta elettronica. Il corpo di Tallmadge D’Elia è stato ritrovato senza vita nella sua abitazione di Florida.

Florida, un uomo ucciso dall’esplosione della sigaretta elettronica

I soccorritori sono intervenuti per domare l’incendio divampato nell’appartamento e hanno trovato l’uomo senza vita. L’autopsia ha rivelato la presenza di piccoli frammenti della sigaretta elettronica che l’uomo avrebbe acceso. Da qui l’esplosione dell’apparecchio che ha provocato la morte dell’uomo e ha causato l’incendio

La Smok-E Mountain, casa produttrice del modello di sigaretta elettronica incriminato, ha fatto sapere che si tratta di un caso isolato e che i consumatori del loro marchio non hanno mai avuto problemi di questo genere.

La causa dell’esplosione sarebbe dunque da attribuire alle batterie difettose, probabilmente clonate e quindi meno sicure dei pezzi originali.

sigaretta elettronica
Fonte foto: https://www.facebook.com/varesenews/

E le esplosioni delle sigarette elettroniche  non sono un caso raro…

Secondo i dati forniti dalla US Fire Administration, nell’arco di tempo che va dal 2009 al 2016 sono stati accertati 195 casi di esplosione delle sigarette elettroniche.

In occasione dei precedenti non ci sono state vittime, ma gli sfortunati fumatori hanno riportato lesioni gravissime come la frattura del collo o la rottura dei denti.

Ancora da chiarire le cause che possano portare all’esplosione degli apparecchi, ma in molti concordano che il malfunzionamento delle sigarette elettroniche potrebbe essere dovuto proprio all’utilizzo di parti (in particolar modo batterie) non originali.

 

 

Fonte foto: https://www.facebook.com/varesenews/

ultimo aggiornamento: 17-05-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X