Tragedia in pieno centro a Cremona. Un uomo è stato ucciso da tre colpi di pistola mentre era con la fidanzata. Arrestato il killer.

CREMONA – Venerdì (13 luglio n.d.r.) di sangue a Cremona. Nelle prime ore del pomeriggio un uomo di 43 anni ha perso la vita dopo essere stato raggiunto da tre colpi di pistola mentre si trovava insieme alla sua fidanzata. I carabinieri hanno immediatamente iniziato la caccia del presunto omicida, che si era dato alla fuga subito dopo la sparatoria.

Il killer, che aveva dei precedenti, è stato fermato qualche ora dopo dai militari nel Milanese ed è stato immediatamente portato in caserma per essere interrogato.

Carabinieri
fonte foto fonte foto https://twitter.com/MediasetTgcom24

Sparatoria a Cremona, possibile movente passionale

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti il movente dovrebbe essere passionale. L’uomo che ha sparato è l’ex della compagna che ha assistito inerme alla scena: “Eravamo molto felici – ha detto agli inquirenti – ucciderà anche mia figlia“.

La piccola è stata immediatamente portata in caserma dai carabinieri per evitare una strage che poteva avere più vittime. Stando a quanto riferito dagli investigatori, si sarebbe trattato di un’esecuzione che non ha lasciato scampo al peruviano. Il killer ha prima sparato due colpi che hanno ferito il suo rivale in amore e poi con il terzo lo ha ucciso, colpendolo da distanza ravvicinata.

Sul posto è arrivato immediatamente il 118 ma i vari tentativi per rianimare l’uomo sono stati inutili. Nelle prossime ore potrebbe essere svolta l’autopsia sulla vittima per capire le reali cause del decesso.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/carabinieri.it/


Tragedia a Sperlonga, ragazza morta in piscina: risucchiata da un bocchettone

Listeria, Fiorucci richiama dal mercato un lotto di prosciutto cotto