I NAS di Alessandria hanno sequestrato 300 mila uova in provincia di Asti perché non in regola con l’etichetta. Il valore è di oltre 100 mila euro.

ASTI – Operazione dei NAS in tutta la provincia di Asti che ha portato al sequestro di circa 300 mila uova. Secondo quanto scoperto dai carabinieri, i prodotti non erano in regola con l’etichetta e per questo sono stati ritirati dal mercato. Si tratta di un blitz dal valore di oltre 100 mila euro, con imprenditori che sono stati iscritti sul registro degli indagati per frode in commercio e vendita di prodotti con segni mendaci.

Le indagini proseguiranno nei prossimi giorni in tutto il Piemonte per scoprire se altri prodotti sono stati messi sul mercato illegalmente e quindi dovranno essere ritirati.

Carabinieri
Carabinieri (fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it/)

Asti, operazione dei NAS: sequestrati oltre 300 mila prodotti

L’operazione dei NAS ha coinvolto tre centri di imballaggio e 18 punti vendita. Perquisizioni che hanno portato al sequestro di oltre 300 mila uova del valore di 100 mila euro. Gli inquirenti hanno aperto un’indagine per frode in commercio e vendita di prodotti con segni mendaci. Nei prossimi giorni verranno ascoltate tutte le persone coinvolte in questa vicenda per sapere la loro versione sulla vicenda.

Secondo quanto scoperto dai carabinieri, i prodotti erano stati messi in vendita con l’etichetta che attesta origine, provenienza, qualità e quantità non in regola. Le indagini sono iniziate nei giorni scorsi ma il sequestro è avvenuto solamente a pochi giorni dal Capodanno. Una scelta accelerata anche per togliere dal mercato le uova che potevano essere acquistate dai consumatori e usate proprio in questi giorni di festa.

Non sono escluse nelle prossime ore dei nuovi blitz da parte degli inquirenti per togliere dal mercato altri prodotti illegali in vista delle festività che ormai sono agli sgoccioli. Niente uova nell’Astigiano con molte confezioni considerate non a norma.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/carabinieri.it/


Ancora violenza nel calcio: tifosi del Bologna lanciano pietre contro pullman dei tifosi del Torino

Capodanno 2019, sequestrato materiale illegale a Napoli e Trapani