Daniil Medvedev vince gli US Open 2021 battendo 6-4 6-4 6-4 Novak Djokovic e conquista il primo Slam in carriera ai danni del serbo che cercava di fare la Storia del tennis mondiale.

Novak Djokovic perde il Grande Slam! E non solo, perché il serbo poteva superare Roger Federer e Rafael Nadal con 21 Slam ma Daniil Medvedev vince il primo Slam in carriera per 6-4 6-4 6-4 agli US Open 2021! Il #1 al mondo perde la testa e in un’insieme di emozioni, con le lacrime finali ancora in campo, esce di scena contro il #2 al mondo confermando come New York sia indigesta considerando le 6 sconfitte su 9 finali nonostante non perdesse “sul campo” dal 2016. Già, perché lo scorso anno fu eliminato a tavolino contro Pablo Carreno Busta per una pallata a una giudice di linea. E anche quest’anno per un potenziale GOAT, New York torna ad essere fredda come con Serena Williams contro Naomi Osaka due anni fa. Finisce qui una competizione pazzesca, dominata anche dal ritorno del pubblico, fondamentale nella finale odierna dall’inizio alla fine e caratterizzata da storie avvincenti e sorprendenti come quella di questa sera.

Cronaca Medvedev-Djokovic

PRIMO SET

Pronti, via: Daniil Medvedev rimonta nel game e piazza il break ai danni di Novak Djokovic, aprendo alla grande la finale maschile singolare. Da lì in poi comincia il monologo al servizio del russo che piazza ben 8 ace e soprattutto perde appena 3 punti durante il parziale. Nel terzo gioco prova ad allungare: infatti il russo ottiene altre due chance di break ma il serbo le annulla. A fatica e giungendo una volta ai vantaggi, anche il serbo ingrana e prova a mettere pressione all’avversario ma alla fine è il #2 al mondo a vincere 6-4 il primo set.

SECONDO SET

Dopo il primo parziale dominato dal russo, il secondo set comincia subito ad alto livello. Nole vince a zero il primo game e ottiene subito due chance di break ma Medvedev si salva in qualche modo al servizio. Dopo una chance non sfruttata ai vantaggi, il russo concede altre due palle break e lì si scatena il nervosismo di Djokovic che perde la testa e rompe la racchetta. Il serbo non torna in partita e al secondo tentativo, il #2 al mondo piazza subito il break del sorpasso. Da quel momento in poi, il russo perde solo due punti al servizio e al terzo tentativo, nonostante una palla corta non delle migliori, porta Nole all’errore e conquista il secondo set dimostrando il momento negativo del serbo.

TERZO SET

Novak Djokovic è appeso a un filo ma il suo nervosismo non lo aiuta, soprattutto considerando il momento di forma del russo. Medvedev recupera nel primo gioco del terzo parziale e alla prima chance si porta avanti di un break anche in questo set. Il #1 al mondo porta l’avversario ai vantaggi per provare a invertire la rotta ma Medvedev non concede palle break: cosa che fa il serbo, che porta il russo clamorosamente sul 3-0. Il serbo prova a tornare in partita ma il #1 al mondo non trova continuità e Medvedev scappa via al servizio rischiando il percorso verso la vittoria del primo Slam fino all’ottavo gioco. Il serbo cambia maglietta per provare a destabilizzarlo e insieme al rumore del pubblico sul primo match point porta il russo a perdere il servizio sul 5-2. Nole ci crede con le lacrime agli occhi per il calore del pubblico


Volley maschile, Europei: Italia ai quarti di finale

E’ morto Fabio Taborre, l’ex ciclista aveva 36 anni