La Gsa di Washington ha confermato Joe Biden come vincitore delle elezioni presidenziali. Trump: “Si segua il protocollo”.

WASHINGTON – Joe Biden si prepara a entrare alla Casa Bianca. L’ex vicepresidente di Obama sta definendo la propria squadra e, in più, incassa la certificazione del voto in Michigan, uno degli Stati in bilico, a suo favore.

Gsa, via al passaggio di consegne per Biden

La General services administration, l’autorità statunitense per la gestione e amministrazione delle agenzie federali, ha confermato Joe Biden come “apparente vincitore” delle presidenziali, autorizzando l’inizio formale della transizione di poteri da Donald Trump. La Gsa ha informato il team di Joe Biden che ora può contare sui fondi e le risorse federali previsti e che i suoi consiglieri possono cominciare a coordinarsi con quelli del presidente uscente. La mossa è arrivata dopo che la commissione elettorale del Michigan ha certificato l’esito elettorale contestato da Trump, e il crescente numero di parlamentari repubblicani che denunciava il ritardo nel trasferimento pacifico dei poteri. Un ritardo, accusavano Biden e il suo staff, che minacciava la sicurezza nazionale e la capacità della nuova amministrazione di pianificare efficacemente la lotta alla pandemia. Il presidente eletto era tagliato fuori anche dal briefing dell’intelligence.

Joe Biden
Joe Biden

Trump si “arrende”

Anche il presidente uscente ha dato il suo “ok” al passaggio di testimone “nel miglior interesse del Paese“. Ora per Donald Trump, che aveva parlato di “minacce” rivolte alla responsabile della General services administration, sarà più difficile mettersi di traverso. “Sto raccomandando che la responsabile Emily Murhpy e il suo team facciano ciò che è necessario in riferimento ai protocolli iniziali e ho detto al mio team di fare lo stesso“, ha affermato il tycoon.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
casa bianca Donald Trump Joe Biden usa 2020

ultimo aggiornamento: 24-11-2020


Dalla Francia alla Germania, i piani per salvare il Natale

Boccia: “Fuori luogo parlare del cenone con 600 morti”. Salvini: “Spero in un Natale sano”